App migliori per avere una mappa aggiornata degli Autovelox

scritto da:

Autovelox la mappa aggiornata sulle App migliori

Di applicazioni sugli store mobile ce ne sono davvero di ogni tipo, e ricoprono in sostanza tutti gli aspetti della nostra vita. A tema auto abbiamo visto l’utilità di App per la ricerca del proprietario dell’auto e app per la verifica del pagamento del bollo, o di dispositivi tecnologici come GPS per auto, Dashcam e Assistenti vocali per auto.

Per quanto riguarda le App da utilizzare alla guida, oltre ai classici navigatori, esistono delle soluzioni in grado di monitorare la presenza di rilevatori di velocità sui tragitti che percorriamo con la nostra automobile.
Detto che ovviamente i limiti imposti dal codice della strada vanno assolutamente rispettati, scoprire la presenza di questi dispositivi può comunque tornare molto utile per evitare multe e sanzioni sempre più salate. Scopriamo quindi come la tecnologia ci può tornare utile anche in situazioni come queste.

Rilevatori di autovelox e App: cosa c’è da sapere

Prima di parlare delle migliori App per rilevare un autovelox è necessario fare una precisazione. In commercio non esistono dispositivi in grado di rilevare in tempo reale la presenza o meno di un autovelox. La rilevazione non avviene in tempo reale attraverso “esempio” la captazione di particolari onde elettromagnetiche, ma tramite la segnalazione di utenti su apposite app che hanno constatato visivamente la presenza di un dispositivo di misurazione di limiti della velocità.

Sono poi questi software che ci riportano la localizzazione di questi sensori, attraverso una mappa interattiva sempre aggiornata. Possiamo poi consultarla in qualsiasi momento o tramite localizzazione GPS mentre siamo alla guida del nostro veicolo.
Quindi se vogliamo utilizzare un rilevatore di autovelox valido, dobbiamo utilizzare un’App molto utilizzata e che permette la segnalazione anche in tempo reale di autovelox, telelaser, tutor ed anche di incidenti. Vediamo quale utilizzare.

Waze

Waze per avere una mappa aggiornata degli autovelox

Waze è probabilmente uno dei software più amati dai guidatori di qualsiasi veicolo; oltre infatti ad offrire una navigazione accurata tramite mappe precise e condizione legate al traffico, il celebre tool consente di scoprire dove sono gli autovelox.
Il funzionamento di Waze si basa quasi interamente sull’interazione degli stessi utenti, i quali possono segnalare la presenza di tutor ed altri dispositivi che vengono poi monitorati dallo staff ed inseriti all’interno del database. L’App invierà una notifica su schermo e vocale quando ci troviamo in prossimità di un autovelox (maggiori info).
Altri punti di forza del servizio sono la possibilità di aggiungere i permessi relativi alla ZTL e la ricerca delle stazioni dove è più conveniente fare rifornimento.
Waze è gratuita e disponibile su Play Store ed App Store.

Google Maps

Google Maps per traffico e percorso

Conoscerai quasi sicuramente Google Maps, il servizio di mappe sviluppato dal colosso di Mountain View; conosciuto soprattutto per l’affidabilità per ciò che riguarda la navigazione, la piattaforma consente anche di monitorare la posizione degli autovelox. Questo anche grazie all’acquisizione di Waze nel 2013 da parte di Google, che ha comunque deciso di mantenere il vita Waze. Per utilizzare Google Maps e monitorare gli autovelox non basta altro che impostare il tragitto di interesse ed avviare la navigazione; Maps automaticamente traccerà il percorso più conveniente e segnalerà eventualmente la presenza di autovelox tramite delle apposite icone arancioni sulla mappa stessa.
Google Maps è disponibile sia su Android che su iOS.

Coyote

Coyote ma a pagamento

Altra app che mi sento di consigliare è Coyote, una delle piattaforme più consigliate quando si parla di autovelox e navigazione.
Disponibile sia per iOS che per Android, si tratta di un servizio che, proprio come Waze, basa il proprio funzionamento sulle segnalazioni degli utenti stessi, i quali quindi possono eventualmente far notare la presenza di autovelox sul percorso.
La precisione e la meticolosità con la quale vengono notificate le presenze di telelaser o dispositivi simili è davvero di qualità, e questo spiega il fatto che Coyote non è un’app gratuita; eventualmente potrai comunque usufruire di un periodo di prova di utilizzo per 15 giorni, e poi nel caso valutare la creazione di un account ed il pagamento del canone. A differenza di Google Maps, quest’app invia una notifica quando siamo in prossimità di un autovelox.

Saphe Link

Saphe link contribuisce ad avere una mappa degli autovelox aggiornata

Infine va segnalata anche Saphe Link, altra ottima applicazione per controllare la posizione degli autovelox.
Disponibile su App Store e Play Store, il servizio consente anche di monitorare altre situazioni spiacevoli come la presenza di traffico eccessivo o di incidenti che ostruiscono la carreggiata.
Saphe Link vanta una community di oltre 800.000 utenti in Europa che ogni giorno segnalano la presenza di tutor, autovelox fissi e mobili, telecamere ed appunto eventuali pericoli della strada attraverso un comodo dispositivo con pulsante da posizionare dove meglio si crede. Il dispositivo in automatico si connette all’App tramite bluetooth ed invia un segnale acustico e luminoso quando ci troviamo in prossimità di un autovelox o altro pericolo.

Saphe One+ Allarme autovelox, segnalatore...*prezzi indicativi
  • Avviso autovelox – Il Detector autovelox...
  • Avvio automatico – Il blinder autovelox si...
  • In tutta Europa – Il radar di velocità per...

Quale App utilizzare per avere una mappa aggiornata degli Autovelox?

Come avrai letto nell’articolo, il bacino di utenza di un’app è un fattore fondamentale quando cerchiamo un’App di rilevazione autovelox affidabile. Senza ombra di dubbio Google Maps è l’app più utilizzata per quanto riguarda la navigazione quando si è alla guida, ma purtroppo (nel momento in cui scrivo questo articolo) non permette di inviare notifiche quando siamo in presenza di un autovelox.

A differenza di Waze invece che invia una notifica su monitor e vocale quando siamo sopra il limite consentito ed in prossimità di un autovelox. Saphe Link invece è l’app meglio strutturata perché con l’acquisto del dispositivo bluetooth, permette di ricevere un avviso acustico quando siamo in presenza di un autovelox, inoltre permette la segnalazione in tempo reale attraverso la pressione di un pulsante. L’unica pecca è che il bacino di utenti rispetto a Google e Waze è inferiore, ma per chi è alla guida ogni giorno, forse potrebbe fare la differenza.

Seguimi su Telegram!

Segui Multimediaplayer.it su Telegram per ricevere gratuitamente interessanti guide sul mondo della tecnologia e per restare al passo con i tempi!

Lascia un commento

Aspetta, seguimi su Telegram!

Iscrivendoti al canale Telegram di MultimediaPlayer.it riceverai gratuitamente guide sul mondo della tecnologia e potrai scoprire le soluzioni ai rompicapi tecnologici che si presentano quotidianamente.

Se non hai Telegram puoi utilizzare Facebook.