Home » Consigli Utili » Come aumentare la durata della batteria di un iPhone (per arrivare a fine giornata)

Come aumentare la durata della batteria di un iPhone (per arrivare a fine giornata)

By

Aumentare la durata della batteria di un iPhone - consigli utili

Se dovessimo indicare i punti deboli degli iPhone di Apple, oltre al problema dello spazio (qui ho parlato di come liberare spazio su iPhone) quello successivo sarebbe sicuramente l’autonomia.

Fondamentalmente anche se Apple ha cercato di risolvere questa problematica nel corso degli anni, grazie al lancio sul mercato di smartphone con batterie più grandi come i modelli “iPhone Plus”, “iPhone Pro” e “iPhone Max”, la realtà è che non troveremo mai un iPhone con una batteria da 5000 mAh in grado di coprire fino a tre giorni di uso medio e due di utilizzo intenso. Per cui qualora l’idea di sostituire il tuo iPhone 6, 7 o 8 con un nuovo modello più performante in termini di durata della batteria non fosse di tuo gradimento, l’unica soluzione è quella di vedere come aumentare la durata e la vita della batteria di un iPhone tramite alcuni accorgimenti.

Alcuni trucchetti sono classici: ad esempio, disattivare la ricerca automatica della posizione ogni 30 secondi quando non serve, permette infatti di aumentare la durata ed evita che la batteria si scarichi velocemente. Altri consigli ci vengono indicati direttamente da Apple in una sezione dedicata sul loro sito ufficiale. Altri ancora sono il frutto dell’esperienza di utilizzo di uno smanettone come me e tanti altri che utilizzano degli accorgimenti per far durare di più la batteria.

In questo articolo ho raccolto i consigli più efficaci in base all’esperienza acquisita con il mio iPhone per salvaguardare la carica della batteria, ridurre i cicli di carica e al tempo stesso aumentare la durata di vita della batteria dell’iPhone.

Aggiorna il software ma fallo con parsimonia

Tra i primi suggerimenti che ci vengono forniti da Apple c’è quello di mantenere sempre aggiornato il software dell’iPhone che si chiama iOS.

In realtà aggiornare il software all’ultima versione può dare dei miglioramenti solo agli ultimi modelli di iPhone. Per gli altri, avere l’ultima versione di iOS a bordo potrebbe addirittura costituire un problema. Dopotutto ad ogni nuova versione di iOS Apple aumenta le specifiche hardware dei propri iPhone per consentire di sfruttare appieno tutte le novità.

Ma va da sé che su un iPhone 6/6S non potrai avere la stessa esperienza d’uso che avresti su un iPhone 11 Pro Max, sebbene tu possa ricevere comunque l’aggiornamento all’ultima versione di iOS ancora per qualche anno.

Per cui non avere fretta di aggiornare immediatamente il tuo iPhone di vecchia generazione all’ultima versione di iOS ma aspetta qualche settimana per vedere i primi feedback in rete e poi regolati di conseguenza. Per esperienza, ogni volta che ho aggiornato subito dopo il rilascio dell’ultima versione di iOS, soprattutto con le major release, ho avuto cali drastici della durata della batteria.

Riduci la Luminosità e il tempo di spegnimento dello Schermo

Ottimizza le impostazioni del tuo iPhone

Un consiglio che influisce tanto sulla durata della batteria è quello di ridurre la luminosità dello schermo ed il tempo di spegnimento dello schermo. Sicuramente impostare la luminosità automatica ti permetterà di risparmiare batteria perché eviterà di utilizzare la luminosità al massimo anche quando non occorre, ma più che altro sarà importante fare in modo di impostare un timer adeguato per lo spegnimento dello schermo. Infatti, non lasciare lo schermo acceso inutilmente per troppo tempo, 1min è più che sufficiente dopo aver controllato le notifiche. Diversamente più lo schermo rimane attivo e più si rischia di esaurire rapidamente la batteria e non arrivare a fine giornata.

Preferisci il Wi-Fi al 4G/5G

Sebbene in alcuni casi e in alcune zone d’Italia si arrivi perfino a navigare ad una velocità superiore in modalità LTE rispetto all’utilizzo del Wi-Fi con l’ADSL di casa, il dispendio energetico è nettamente superiore. Per cui lascia sempre il Wi-Fi attivo sul tuo iPhone in modo che appena troverà una rete accessibile amica potrà collegarsi automaticamente. Questo è un suggerimento che vale anche per chi ormai dispone di piani tariffari con 30/50 GB e oltre, perchè appunto aiuta a risparmiare energia della batteria. Inoltre è un buona pratica da adottare anche per quanto riguarda l’inquinamento elettromagnetico, il segnale Wi-Fi è meno penetrante di un segnale 4G, quindi meno pericoloso.

Attiva la modalità “Risparmio energetico”

Attiva la modalità Risparmio Energetico su iPhone

La funzionalità di risparmio energetico è stata introdotta con iOS9 ed a seguire su tutti i successivi sistemi operativi, permette di prolungare la durata della batteria dell’iPhone quando attivata. Sicuramente avrai già avuto modo di sfruttarla più volte sul tuo iPhone anche perchè è il sistema a suggerirti di utilizzare questa modalità quando la batteria scende sotto il 20%.

Tuttavia, basta un semplice swipe-up per attivarla dai comandi rapidi oppure andando in:

Impostazioni > Batteria

Non è necessario, infatti, aspettare che la batteria sia quasi a secco per sfruttare il risparmio energetico. Personalmente se so di stare tutta la giornata lontano da una fonte di ricarica o da un Power Bank, la attivo anche appena la batteria scende sotto il 60%.

Quando attiviamo la modalità “Risparmio energetico”, l’iPhone riduce automaticamente la luminosità del display, ottimizza i consumi, riduce le animazioni e le attività in background. Questa modalità a mio avviso è utile se sai che non devi utilizzare l’iPhone, perchè se hai intenzione di utilizzarlo questo potrebbe crearti dei problemi. Infatti mi succede spesso che in modalità risparmio energetico attivata, l’iPhone tende a produrre Lag e rallentamenti, l’apertura delle app avviene con più lentezza, scrivere un messaggio diventa a volte stancante perchè la tastiera (almeno per quella di WhatsApp) è meno reattiva.

Inoltre, le notifiche non vengono comunicate in tempo reale. Sicuramente la modalità “Risparmio energetico” potrà diventare un aiuto importante per il tuo iPhone, ma l’esperienza di utilizzo viene compromessa.

Controlla i dati di utilizzo della batteria

Nella sezione Impostazioni > Batteria potrai controllare manualmente i consumi di tutte le varie applicazioni che hai installato sul tuo iPhone. Se trovi app che consumano molta batteria e che puoi farne a meno, allora cancellale.

Come potrai notare, WhatsApp, oltre che occupare molto spazio (qui puoi vedere come fare per liberare spazio su WhatsApp), tende a consumare anche parecchia energia delle batteria del nostro iPhone.

WhatsApp e Consumo eccessivo della batteria

Mi risulta spesso di notare che i più alti consumi della batteria nelle ore notturne, sono dovuti alle “Attività in background” di WhatsApp. Questo nonostante la consapevolezza di non aver utilizzato WhatsApp e l’iPhone in piena notte. In realtà questo consumo eccessivo avviene anche durante le ore del giorno, ma tra i consumi di utilizzo delle varie app elencate non salta all’occhio.

Ho provato quindi a disattivare le “Attività in background” di WhatsApp per alcuni giorni ed ho notato qualche giovamento della batteria seppur minimo. Se volete utilizzare anche voi questo accorgimento basta recarsi in:

Impostazioni > WhatsApp > Aggiorna in background

Disattivando le Attività in background di WhatApp non inficerà sulla ricezione delle notifiche messaggi o delle videochiamate. Per cui questo non comporterà modifiche all’usabilità di WhatsApp.

Problemi riscontrati con la versione 2.19.308 di WhatsApp

Su Reddit c’è una discussione riguardante un problema con la versione 2.19.308 di WhatsApp. Dove viene segnalato un aumento anomalo del consumo della batteria che in alcuni casi raggiunge il 40%, con conseguente scaricamento dello smartphone dopo solo poche ore. Questo problema pare essersi risolto con l’aggiornamento all’ultima versione. Consiglio quindi di controllare la versione del software e in caso si tratti di questa versione di aggiornare l’app.

Utilizza un Power Bank

Una soluzione efficace per aumentare la durata della batteria di un iPhone riguarda l’utilizzo di un buon Power Bank potente (conosciuto anche con il nome di “Batteria Portatile” o “Batteria di Riserva”). Consiste in una batteria tascabile che potrete portare con voi e collegare l’iPhone all’occorrenza.

Per far durare di più la batteria, a differenza delle credenze comuni è necessario fare più cicli di carica durante la giornata. Paradossalmente più corti sono i cicli di carica, più dura la batteria. Mai portare la batteria dell’iPhone a 0%, piuttosto preferire delle ricariche a piccole dosi. Ed il modo migliore per farlo è utilizzare un Power Bank da portare sempre con se.

Questo ad esempio è uno dei migliori Power Bank in commercio ed è abbastanza economico:

Fresh 'n Rebel 2PB5500IN Batteria Esterna ai...*prezzi indicativi
  • Capacità di 18000 mAh - la powerbank ha...
  • 2 porte –grazie alla porta 2.4, powerbank...
  • Celle premium - batterie di alta qualità e...

Direi molto stiloso, color indigo. La sua particolarità è che è dotato di presa USB type-C che potete utilizzare sia per caricare l’iPhone, che per ricaricare il Power Bank a sua volta.

Con poche decine di euro e minimo ingombro potresti ricaricare a piccole dosi il tuo iPhone ed allungargli la vita.

Lascia un commento