Cos’è lo SPAM Email e come Prevenirlo/Combatterlo

scritto da:

Nonostante lo sviluppo incessante di App di messaggistica e social di tutti i tipi, la posta elettronica rappresenta ancora oggi un mezzo di comunicazione molto importante, soprattutto per ciò che riguarda l’ambito professionale (scopri come puoi creare un’email gratis).

Spesso però accade che le nostre caselle digitali siano inondate di messaggi dai contenuti poco importanti per noi, o addirittura tecniche di phishing da parte di malintenzionati.
Vediamo meglio cos’è lo SPAM email e come rimediare e alcune tecniche per prevenirlo.

Cos’è lo SPAM o Spamming

Spam è un termine inglese che indica quell’attività finalizzata all’invio o alla ricezione di messaggi indesiderati (spesso di carattere promozionale) o addirittura pericolosi, ai danni dei destinatari attraverso la veicolazione dei più disparati mezzi e piattaforme di comunicazione.

Sicuramente la tipologia di questo fenomeno più famosa è lo spam via email, caratterizzata quindi dalla ricezione di fastidiosi messaggi al nostro indirizzo di posta elettronica.
Tuttavia questa attività interessa anche SMS, ma anche social-network, forum e tante altre piattaforme.

Tipi di SPAM

Spam email

Abbiamo quindi compreso come funziona lo spam e quali mezzi di comunicazione interessa.
Ora invece è opportuno parlare dei diversi tipi di spam.

  • SPAM pubblicitario: si tratta probabilmente del tipo di spam più comune, il cui scopo non è altro che quello di promuovere un determinato servizio o prodotto anche se non si è minimamente interessati all’acquisto.
    In genere non si tratta di operazioni pericolose, ma possono sicuramente dare fastidio e riempire la nostra posta elettronica di messaggi indesiderati.
  • Phishing: termine inglese che significa pescare, si riferisce a quel tipo di spam finalizzato a far “abboccare” gli utenti meno esperti e reperire informazioni e dati personali (come dati di accesso a siti sensibili come quello della banca online). Si tratta quindi di messaggi che possono essere molto dannosi per la nostra privacy;
  • Scam: indica invece quelle attività truffaldine volte a svuotare i conti correnti. In questo caso quindi lo scopo è quello di trovare un modo per far trasferire denaro al mittente, in genere tramite finti messaggi di aiuto o emergenza;
  • Malware: questo tipo di spam è invece finalizzato ad “infettare” i nostri dispositivi, promuovendo la propagazione di virus o malware che possono comportare problematiche sia a livello software, che a livello hardware (consiglio di utilizzare un Antivirus gratuito o un un Anti Malware gratis).

Come riconoscere lo SPAM

Come riconoscere lo spam

La prima forma di protezione e di prevenzione contro questi messaggi indesiderati e pericolosi, è quella di imparare a riconoscere lo SPAM.
Una volta infatti acquisita dimestichezza con questo fenomeno, difficilmente si potrà essere ingannati e cadere in truffe o tranelli di qualunque tipo.

Diffida innanzitutto da indirizzi mail dai nomi o caratteri poco chiari, magari facendo un’apposita ricerca sul web sull’esistenza di questi contatti; in questo modo riuscirai a riconoscere se un determinato messaggio risale effettivamente ad un’entità realmente esistente o meno.
Se ricevi poi messaggi dai toni allarmistici e gli indirizzi non dovessero far riferimento a soggetti chiari e verificati, allora si tratta molto probabilmente di spam, magari finalizzato al reperimento di dati personali.

Come rimediare o prevenire lo SPAM

Avrai sicuramente ricevuto dei messaggi di posta elettronica indesiderati al tuo indirizzo mail; le dinamiche con le quali questi si propagano, spesso possono sfuggire anche agli utenti più attenti.
Tuttavia esistono alcuni modo per prevenire lo spam, o rimediare quando ormai il danno è già compiuto.
Anzitutto il primo consiglio che posso darti è imparare a riconoscere lo spam come indicato nel paragrafo precedente.
Ti potranno poi tornare utili questi metodi per evitare lo spam:

  • Evita di lasciare il tuo indirizzo mail in siti o servizi poco raccomandabili; in questi casi meglio usare una casella di posta elettronica secondaria.
  • Crea dei filtri anti-spam: quasi tutti i client mail più popolari consentono la creazione di questi supporti utili a creare delle “regole” per prevenire la ricezione di messaggi indesiderati.
    Si potranno ad esempio bloccare le mail di determinati mittenti, o anche mail che contengono determinate keyword considerate a rischio spam.
  • Rivedi le newsletter a cui sei abbonato ed eventualmente considera di smettere di seguire quelle a cui non sei più interessato.
  • Segnala le mail spam al tuo provider di posta elettronica: si tratta di un’operazione comune a tutti i client mail che consente di notificare il gestore la ricezione di messaggi indesiderati da parte di determinati mittenti.

FAQ

Che relazione c’è tra lo SPAM informatico e la scatoletta di carne SPAM?

La posta elettronica indesiderata ha preso il nome di SPAM a seguito di una scenetta comica ambientata in un ristorante nella serie TV americana Monty Python’s Flying Circus, dove la cameriera cercava di vendere a tutti i clienti un piatto a base di Spam (un tipo di carne in scatola americana).

Seguimi su Telegram!

Segui Multimediaplayer.it su Telegram per ricevere gratuitamente interessanti guide sul mondo della tecnologia e per restare al passo con i tempi!

Lascia un commento

Aspetta, seguimi su Telegram!

Iscrivendoti al canale Telegram di MultimediaPlayer.it riceverai gratuitamente guide sul mondo della tecnologia e potrai scoprire le soluzioni ai rompicapi tecnologici che si presentano quotidianamente.

Se non hai Telegram puoi utilizzare Facebook.