Hardware e Software: definizioni e differenze per distinguerli in modo chiaro

scritto da:

Differenza tra Hardware e Software

Il complicato e vasto mondo dell’informatica mette in relazione e, al contempo, in contrapposizione i concetti di Hardware e Software. Si tratta delle due componenti fondamentali di un Computer, o ad esempio anche di uno Smartphone o tablet.

In questo articolo mi sono concentrato di più nell’analizzare la distinzione prendendo come esempio il Computer. Il concetto però va applicato anche a qualunque altro sistema in grado di elaborare informazioni.

Prima di capirne la differenza, è utile che tu sia a conoscenza della loro definizione.

Definizione di Hardware e Software

Con Hardware nel campo informatico si intende “l’insieme delle componenti fisiche e non modificabili (quali alimentatori, elementi e unità di memoria) di un sistema di elaborazione dati”.

Sempre nel campo informatico, per Software si intende invece “un insieme di programmi in un sistema di elaborazione dati”.

Hardware e Software: qual è la differenza

Come potrai notare dopo aver letto le rispettive definizioni, c’è una netta differenza tra Hardware e Software. Possiamo ulteriormente semplificare il concetto di Hardware, definendolo “la componente fisica di un computer”, visto che il termine inglese si può tradurre letteralmente in “oggetto duro”.

A questo punto, abbiamo modo di rendere più semplice anche il concetto di Software, definendolo a sua volta “la parte operativa di un pc”, quella che permette all’utente di svolgere le proprie funzioni. Traducendolo dall’inglese, potrai notare che significa l’opposto di oggetto duro, ovvero “apparecchio delicato”.

Nonostante siano in netta contrapposizione, queste due componenti sono legate dal fatto che entrambe sono fondamentali per il funzionamento e l’attività di un qualsiasi personal computer. Andiamo, di seguito, a scoprire i diversi elementi che compongono Hardware e Software.

Hardware: da cosa è composto

L'Hardware di un personal computer

L’Hardware è composto, come abbiamo potuto capire dalle definizioni, dalla parte fisica di un pc, dunque dagli oggetti che ne fanno parte. Tra i più importanti c’è la CPU (l’unità centrale di elaborazione di un computer). Dall’inglese Central Processing Unit, è un circuito integrato la cui facoltà è quella di leggere i dati nella memoria del computer. È, in poche parole, il circuito che coordina e controlla il giusto funzionamento del sistema.

Ecco la lista degli elementi che compongo l’Hardware in un PC:

  • Scheda madre: serve al computer per gestire le periferiche dell’intero sistema;
  • Processore: non è altro che il CPU citato in precedenza, grazie al quale si possono controllare e coordinare le operazioni;
  • Memoria RAM: si intende la memoria del computer; più grande sarà la capienza, maggiore sarà la velocità d’esecuzione di un determinato programma;
  • Hard Disk: chiamato anche disco fisso, è il dispositivo che memorizza i dati; la sua capienza si definisce in GigaByte; più grande sarà, maggior sarà la quantità di dati e contenuti che potranno essere salvati sul pc. Spesso si ricorre ad un Hard Disk esterno;

Ci sono poi anche le cosiddette periferiche del computer, quelle che fanno parte delle componenti esterne di un Hardware.

Cito le più importanti:

  • Monitor: è lo schermo del computer.
  • Tastiera: definita anche keyboard, ti permette di inserire dati e contenuti e interagire personalmente e direttamente con il pc.
  • Mouse: elemento utile quanto la tastiera, visto che ti dà modo di “muoverti” digitalmente.
  • Stampante: in grado di riportare su carta quello che è visibile su monitor, indispensabili oggi le stampanti Wi-Fi che non necessitano di un collegamento fisico con il PC.

Software: i diversi tipi

Codice CSS esempio di software

A differenza dell’Hardware, il Software può essere identificato come l’insieme di tutte le componenti “astratte”, che non si possono toccare per mano.

Tra i diversi tipi, possiamo individuarne tre:

  • Sistema operativo: è il Software di base di un computer che mette in comunicazione l’hardware con le relative periferiche. Alcuni esempi di sistemi operativi sono Windows 10, Mac OS, Android, iOS (sistema operativo degli smartphone Apple);
  • Applicativo: si tratta di un programma (o di una serie di programmi) che va incontro alle tue esigenze e risolve determinate problematiche; per far sì che funzioni c’è bisogno del sistema operativo su cui è stato sviluppato (ad esempio Word o Excel, i quali ti permettono di scrivere, creare tabelle, fare operazioni e poi poterle archiviare e stampare);
  • Videogioco: visto come un Software di tipo ludico, ha l’obiettivo di intrattenerti e divertirti es. (Tetris, Fortnite, Call of Duty, Super Mario Bros…);

Il Software è creato tramite un linguaggio di programmazione (come Java); il programma a sua volta è composto da una serie di regole logiche (e logico-matematiche) per fare in modo che possa eseguire tutte le operazioni di cui tu hai bisogno, così da raggiungere il tuo scopo finale.

In conclusione

Dunque, tirando le somme, a distinguere Hardware e Software è proprio la loro funzione. Il primo non è altro che un insieme di oggetti fisici – che si possono appunto “toccare con mano” – il cui compito e obiettivo è quello di elaborare e memorizzare i dati, mentre il secondo è l’insieme dei processi operativi di un computer, composto da elementi “leggeri ed astratti”.

Seguimi su Telegram!

Segui Multimediaplayer.it su Telegram per ricevere gratuitamente interessanti guide sul mondo della tecnologia e per restare al passo con i tempi!

Lascia un commento

Aspetta, seguimi su Telegram!

Iscrivendoti al canale Telegram di MultimediaPlayer.it riceverai gratuitamente guide sul mondo della tecnologia e potrai scoprire le soluzioni ai rompicapi tecnologici che si presentano quotidianamente.

Se non hai Telegram puoi utilizzare Facebook.