Recensione Bose Home Portable Speaker

scritto da:

Cassa Bluetooth Bose con WiFi e Assistente vocale Google e Alexa

Per gli amanti dell’audio ai massimi livelli BOSE è considerata da tempo una garanzia di qualità. Ovviamente non poteva esimersi dal creare il suo portable speaker che a mio avviso è uno spettacolo sia per le orecchie ma anche per gli occhi. Fa parte della nuova grande famiglia di diffusori smart Bose in cui rientrano: Home Speaker 300, Home Speaker 500, Soundbar 500 e Soundbar 700.

Questo nuovo Portable Speaker è entrato nella mia casa e nelle mie abitudini da circa un mese, inoltre è riuscito ad imporsi sul mercato in pochissimo tempo. Vediamo perchè.

Breve intro

Bose Portable Home Speaker - cassa portatile in giardino e a bordo piscina

Bose Portable Home Speaker non è altro che l’evoluzione del suo predecessore Bose Soundlink Revolve+. Tant’è che si può notare un richiamo visivo nel design, anche se, questa nuova linea di diffusori Wireless rispetto alla serie precedente ha un design più imponente, che fa presagire la sua superiorità nonchè potenza sonora. 8)

La principale peculiarità di questo dispositivo è che oltre ad essere uno speaker bluetooth, ha integrato al suo interno gli assistenti vocali Google Assistant e Alexa.

Ho scelto questo portable speaker proprio perchè avevo bisogno sia di una cassa portatile potente che fosse di qualità, e sia di un Assistente Vocale per la casa. Credo che questa sia la combo perfetta per chi vuole acquistare una delle migliori casse bluetooth portatili attualmente in circolazione, che siano di alta qualità e che continuino ad esserlo anche per gli anni a venire.

Il Design

Caratteristiche estetiche e design del Bose Home Portable Speaker

A me piace veramente tanto. È possibile trovarlo in due colori: Triple Black o Luxe Silver. Il modello che ho scelto io e di cui vi farò vedere qualche foto da vicino è il Triple Black. Appena l’ho visto dal vivo (per la prima volta in un Centro Bose dove potrete testarne soprattutto la resa sonora) mi ha ricordato una versione stilizzata di quei microfoni che si usavano nelle sale di registrazione negli anni ’80, ma sotto sopra. Oltre a essere molto utile è anche un oggetto di design molto molto carino. C’è l’ho accanto sulla mia scrivania e devo dire che fa proprio una bella figura, oltre ad essere funzionale è anche un grazioso oggetto d’arredo per la casa.

Nella metà inferiore è situato il comparto diffusori. È una scelta voluta per diffonde audio a 360 gradi. Sia nel caso lasciate appoggiato lo speaker su una superficie sia se lo portate in giro. Inoltre, i diffusori localizzati nella parte inferiore, permettono una maggiore diffusione dei toni bassi sul piano su cui è appoggiato.

Trasportarlo non è un problema. Bose Home Portable Speaker è stato dotato di una maniglia che richiama la forma e la consistenza di una corda, che rende l’impugnatura maneggevole e comoda per lo spostamento.

Essendo pesante solo 1kg con un’altezza di 19 cm e largo 10 cm, è possibile trasportarlo veramente ovunque. Lo porto all’aria aperta con me quando pratico sport ed anche in bagno quando voglio ascoltare musica sotto la doccia. Proprio in quest’ultima situazione mi ha sorpreso veramente tanto, ascoltando musica dance a palla è in grado di far vibrare la parte in vetro della doccia!

Plancia comandi

La plancia dei comandi del Bose Home Portable Speaker

Nella parte superiore troviamo i comandi per gestire il dispositivo, utili quando ad esempio non siamo sotto rete WiFi e non è possibile utilizzare l’Assistente Vocale per comandare il dispositivo.

  • Tasto di Accensione/Spegnimento
  • Tasto Abbinamento Bluetooth
  • Tasto Play/Pausa
  • Tasti regolazione volume + e –
  • Tasto esclusione microfono
  • Tasto attivazione assistente vocale

Caratteristiche Tecniche

Uno dei motivi per cui Bose ha così tanto successo, oltre che per realizzare prodotti dal design futuristico è per la qualità dei suoni medio-bassi. Caratteristica a me molto gradita 🙂

All’interno troviamo un trasduttore ad efficenza ed escursione elevate, un deflettore che diffonde il suono a 360° e tre radiatori passivi che intensificano il suono delle basse frequenze.

Grazie a questo setup non occorre orientare lo speaker in posizioni ben precise. L’ascolto è ottimale in qualunque posizione lo mettete (si al centro della stanza che in un angolo). Questo speaker è certificato IPX4 ovvero può resistere a piccole quantità di liquidi, come ad esempio spruzzi d’acqua. Non è possibile quindi immergerlo nell’acqua ma magari a bordo piscina se non vi tuffate a bomba. Ideale quindi sia per essere utilizzato in ambienti chiusi come la vostra casa oppure fuori all’aperto o in giardino.

Il materiale di costruzione permette di sopportare cadute da altezze medie, tipo un tavolo o un mobile ed è realizzato in materiale antigraffio.

Bose Portable Home Speaker è dotato di microfoni disattivabili tramite il tasto dedicato di cui vi ho parlato prima.

Dimensioni/peso (maniglia esclusa): 

19,15 cm (A) x 11,9 cm (L) x 10,4 cm (P) (1,06 kg)

Cosa comprende:

  • Bose Portable Home Speaker
  • Cavo di alimentazione USB-C
  • Caricatore a muro

Riproduzione di file audio

Con Bose Portable Home Speaker abbiamo tre possibilità diverse per riprodurre musica.

  1. Tramite collegamento Bluetooth basterà inizialmente abbinare il dispositivo e successivamente riprodurre qualsiasi file audio o sorgente sonora presente sul nostro Smartphone (file audio locale, file audio su iCloud, audio proveniente da sistemi di streaming come: Spotify, Amazon Music, Pandora, TuneIn, Deezer, iHeartRadio e SiriusXM. In questa modalità l’audio viene trasmesso in streaming dal vostro Smartphone al Portable Speaker, quindi non dovrete superare la distanza di 10 metri in linea d’aria, altrimenti la riproduzione audio saltella con successiva perdita del bluetooth.
  2. Tramite collegamento WiFi invece, potrete riprodurre i vostri contenuti audio grazie Airplay 2 per gli utenti Apple. In questo modo tramite smartphone passerete solo il comando allo speaker, la sorgente audio verrà trasmessa direttamente dal vostro Router tramite rete WiFi. Questo vi libera dalla necessità di dover rimanere entro una certa distanza per trasmettere il segnale allo Smart Speaker.
  3. Tramite assistente Vocale potrete ascoltare musica anche fornendo comandi vocali al vostro assistente predefinito (Google Assistant oppure Alexa). In questo caso dovrete però prima configurare un servizio musicale predefinito sia sull’app Google Home sia sull’app Bose Music.

Prestazioni Audio

Il suono è molto limpido e ricco di bassi potenti (nell’app Bose Music potrete personalizzare la quantità di alti e bassi), è veramente surreale vedere come un oggetto così piccolo, sia in grado di diffondere così tanta potenza audio.

Movimento membrana della Cassa Wireless Bose Home Portable Speaker
Movimento woofer membrana Bose Home Portable Speaker

Bose viene scelta anche per questo, ha ormai una impronta ben definita nell’equalizzazione dell’audio. Suono pulito, chiaro, molto squillante e bassi secchi e potenti privi di rimbombi. Un’altra qualità di BOSE consiste nella possibilità di essere smart con tutti i prodotti precedenti e futuri. Se avete un diffusore BOSE precedente compatibile e volete aumentare il coinvolgimento e la potenza sonora intorno a voi, grazie alla app Bose Music, disponibile su Android e iOS, è possibile abbinare più dispositivi audio ed accedere ad una serie di funzionalità smart.

Quella che ritengo sia più utile è di avere un sistema multi-room.

Questa funzione consente di avere altri speaker BOSE wireless in altri ambienti e farli funzionare in combinata comandandoli dall’app Bose music. Possiamo quindi riprodurre la stessa canzone in più stanze, oppure selezionarne una differente per ogni ambiente.

Questo ci consente anche di non dover spostare continuamente lo speaker ma farci seguire direttamente dal suono.

Oltre a ciò, grazie ad un recente aggiornamento è possibile abbinare due dispositivi per accentuare l’effetto stereo posizionandoli equidistanti dal punto di ascolto.

Autonomia

Altro aspetto degno di nota di questo smart speaker è l’autonomia, è possibile utilizzarlo fino a 10/12 ore di fila. Questo consente di utilizzare lo speaker in moltissime occasioni senza il rischio di rimanere senza batteria all’improvviso.

L’autonomia in stand-by (quindi senza utilizzare il dispositivo ma con Assistente Vocale attivo) è di circa 27/30h, quindi non conviene lasciarlo scollegato per troppo tempo.

La ricarica può avvenire tramite cavetto USB-C (incluso) oppure tramite una base di ricarica (venduta separatamente) al costo di 30 euro circa.

Da quando l’ho acquistata, utilizzo lo smart Speaker con più facilità perchè non devo di volta in volta scollegarlo per poi portarlo con me e successivamente ricollegarlo nuovamente. Mi basta poggiare lo speaker sulla sua basetta ed il gioco è fatto.

Se volete acquistarne anche voi una, la potete trovare qui:

Bose Base di Ricarica per il Altoparlante...*prezzi indicativi
  • Compatibile con bose portable home speaker
  • Per un diffusore sempre carico e pronto...
  • Funge da comodo supporto per il diffusore

Assistente Vocale

Come vi accennavo, con Bose Portable Home Speaker attraverso gli assistenti vocali Alexa di Amazon e Google Assistant si ha la possibilità di gestire lo smart speaker come un assistente vocale, questo lo rende unico nel suo genere.

Il primo passo che dovete fare è scegliere quale assistente vocale utilizzare. Io ho scelto Google Assistant perchè permette una migliore integrazione con i servizi di Google che utilizzo da anni. Comunque potete cambiare assistente vocale quando volete anche dopo la prima configurazione. Potrete switchare assistente dall’app Bose Music:

Per i più diffidenti Bose ci tiene a precisare che il sistema di raccolta dei comandi vocali è un sistema proprietario. Inoltre tramite il tasto dedicato che troviamo nella parte superiore è possibile disattivare il microfono.

Grazie ad Alexa inoltre è possibile collegare il tuo account Amazon sempre tramite l’app.

Dove trovarlo:

Bose Home Portable Speaker si trova in tutti gli store di elettronica ma, come spesso accade, online si trovano le offerte migliori. Io l’ho acquistato su Amazon perchè hanno una assistenza e resi migliore in caso di guasti e malfunzionamenti:

Bose Portable Smart Speaker - con Controllo...*prezzi indicativi
  • All-in-one: Il diffusore smart versatile di...
  • Portabilità: Afferra la maniglia e porta con...
  • Prestazioni audio: Goditi bassi potenti e un...

Pro e Contro

Pro:

  • Qualità audio e potenza ai limiti del reale
  • Buona autonomia
  • Design molto curato
  • Molto comodo avere un assistente vocale in una cassa bluetooth (anche se è molto limitante definirla cassa bluetooth :))

Contro:

  • Il volume dell’assistente vocale non è indipendente rispetto a quello della riproduzione musicale. Questo comporta situazioni tipo che se il volume dell’ultima riproduzione è al massimo, anche l’assistente vocale risponderà con quell’intensità di volume.
consigli da Multimediaplayer.it

Lascia un commento