Rilevatore gas a cosa serve e perchè è fondamentale

scritto da:

Il rilevatore di gas è un dispositivo che serve a monitorare e a rilevare l’eventuale presenza di perdite di gas metano, GPL, gas esplosivi, monossido di carbonio, ecc. Si tratta dunque di uno strumento di imprescindibile e vitale importanza per la salute di ognuno di noi, da scegliere assolutamente con cura e attenzione, un alleato indispensabile per la sicurezza nostra, della nostra casa e per prevenire incidenti in cucina. In questo articolo approfondiremo meglio le sue caratteristiche e i modelli migliori reperibili in commercio dal punto di vista del prezzo e della qualità.

Come funziona un rilevatore di gas

Un buon rilevatore di gas per la cucina deve innanzitutto essere visivamente chiaro e comprensibile a tutti. Frontalmente devono essere presenti tre spie luminose, immediatamente visibili e in grado di segnalare in maniera rapida eventuali problemi agli abitanti: la spia verde indica che tutto è nella norma e non c’è da preoccuparsi, quella arancione mette in guardia sulla presenza di alcune anomalie che è opportuno verificare e correggere, mentre quella rossa segnala una pericolosa fuoriuscita di gas. Ma oltre alle spie, deve disporre anche di una rilevazione acustica con sirene integrate, per diffondere più efficacemente l’allarme.

Più tipologie di gas è un grado di rilevare, più il rilevatore si dimostra efficiente; tuttavia, la maggior parte dei dispositivi è predisposta soltanto per la rilevazione di gas metano o GPL, dunque in caso di necessità se ne dovrebbe acquistare un altro per rilevare ad esempio il monossido di carbonio. Consigliamo di non badare a spese in questi casi, dunque di optare per i rilevatori migliori presenti in commercio e in grado cioè di rilevare quante più tipologie di gas possibili.

La soglia di sensibilità è altrettanto importante per rilevare accuratamente anche una piccolissima emissione di gas. Solitamente questa viene stabilita al 10% del L.I.E (limite inferiore di esplosività). Esistono persino rilevatori di gas dotati di sistemi di pre-allarme, che si attivano anche se nelle vicinanze vengono spruzzate sostanze come la lacca o deodoranti particolari che contengono piccole e assolutamente innocue quantità di gas. Quelli con tecnologia Wi-Fi, invece, permettono di monitorare la situazione anche a distanza, fuori casa. Una caratteristica sicuramente molto utile.

Un rilevatore di gas di qualità, inoltre, non deve essere eccessivamente ingombrante, bensì deve possedere un sistema a incasso o semi incasso, con scocca robusta in plastica antiurto, per poter essere tranquillamente posizionato in un angolo dell’abitazione.

Perché avere in casa un rilevatore di gas è così importante?

Questi dispositivi sono realmente in grado di salvarci la vita, anche in situazioni che apparentemente nella quotidianità reputiamo banali, ma che possono invece diventare pericolose a una nostra minima distrazione. Spesso infatti sottovalutiamo tutti i rischi che si corrono in casa, e che possono interessare soprattutto persone anziane che vivono da sole: fornelli del gas o stufe a metano dimenticati accidentalmente accesi, e tante altre piccole apparenti sciocchezze. Un rilevatore di gas di qualità può dunque scongiurare incidenti potenzialmente letali. I migliori rilevatori di gas sono in grado di rilevare perdite di: gas metano, gas liquefatto (butano e propano),gas di carbone urbano (alcano, olefina, arene).

Posizionamento e accensione del rilevatore di gas

Una volta acquistato il rilevatore di gas, bisogna solo posizionarlo nel punto giusto, ad esempio in cucina o nel vano caldaia in genere a circa mezzo metro dal soffitto. Poiché funziona ovviamente con la corrente elettrica, se non si dispone di una presa lì vicino a cui poterlo agganciare è necessario procurarsi una prolunga. All’accensione si attiverà la spia luminosa che indica che il dispositivo è in funzione. Alcuni modelli possono funzionare a batteria (in tal caso consiglio l’acquisto di batterie ricaricabili), oppure può contenere al suo interno una batteria che ne permette il funzionamento anche in assenza di corrente elettrica.

Per essere comunque sicuri ed eseguire tutto alla perfezione, è meglio seguire passo dopo passo le istruzioni contenute nel manuale del prodotto, oppure affidarsi alle mani di una persona esperta. Attenzione a non posizionare il rilevatore di gas vicino a impianti di ventilazione o prese d’aria: lì la concentrazione di gas potrebbe essere comprensibilmente inferiore rispetto a quella dell’ambiente, restituendo quindi un falso negativo.

I migliori rilevatori di gas per la casa

Dopo aver analizzato tutte le caratteristiche che deve avere un valido rilevatore di gas, scopriamo quali sono i migliori modelli presenti in commercio, specialmente online:

1° Più venduto
Rilevatore Gas, TopTes PT199 Rilevatore...*prezzi indicativi
  • 【Rilevatore di perdite di gas...
  • 【Allarme di gas visivo e audio】 Il...
  • 【Batterie incluse e facile da usare】 Il...
2° Più venduto
Rilevatore di Gas, GPL/Gas...*prezzi indicativi
  • 【Mantieni la sicurezza】-- Il rilevatore...
  • 【Display digitale LED e Avviso Sonoro】--...
  • 【Durata e risparmio energetico】-- Design...
3° Più venduto
Rilevatore di Gas, Sensore di perdite di Gas...*prezzi indicativi
  • 【Proteggi le tue famiglie】-- Quando la...
  • 【Rilevatore di gas multipli】-- Il...
  • 【Durevole e risparmio energetico】--...
Offerta4° Più venduto
Rilevatore di gas, TopTes PT210 Rilevatore di...*prezzi indicativi
  • Il rilevatore di gas TopTes PT210 ha una...
  • Design portatile e ampia applicazione: Questo...
  • Allarme visivo e acustico: Questo sniffer di...
5° Più venduto
X-Sense Rilevatore Monossido di Carbonio con...*prezzi indicativi
  • RAPIDO E SENSIBILE: Grazie ad un innovativo...
  • 10 ANNI DI PROTEZIONE 24 ORE SU 24, 7 GIORNI...
  • FLESSIBILE E FACILE INSTALLAZIONE: Non...

Altri rilevatori gas per la casa:

Rilevatore di gas Pentatech: uno dei migliori rilevatori di gas sul mercato, in grado di riconoscere il metano coma anche i gas liquefatti come il butano e il propano. Essendo estremamente sensibile, invia il segnale d’allarme prima che la concentrazione di gas diventi eccessiva e quindi pericolosa, permettendo di intervenire per tempo. Facile da installare seguendo alla lettera le istruzioni incluse nella confezione.

Rilevatore di gas X-Sense: si tratta di un altro prodotto molto venduto online, pensato per riconoscere soltanto il monossido di carbonio (un tipo di gas estremamente pericoloso perché non ha odore né colore: una sua intossicazione si riconosce solo da sintomi quali sonnolenza, confusione mentale e nausea). L’intensità dell’allarme di questo rilevatore è strettamente correlata all’urgenza. Anch’esso si installa facilmente alla parete. Il LED verde lampeggia ogni 50 secondi in stato di standby per confermare il normale funzionamento dell’unità.

• Rilevatore di gas Honeywell EZ Sense: tra i modelli portatili troviamo questo, per rilevare fughe di gas direttamente dalle tubature. È alimentato da due pile stilo, è sottile e semplice da usare, basta puntare il sensore in prossimità della possibile fonte di perdita. Rileva la presenza di fughe di gas naturale così come le emissioni di propano e GPL o metano. )

Rilevatore di gas Maurer: maneggevole e compatto, installarlo è molto semplice ed è sensibile alla rilevazione di diversi tipi di gas: metano, GPL e butano. Durante la rilevazione garantisce consumi bassi, inferiori a 6 watt. Davvero un ottimo prodotto, molto venduto, a un prezzo conveniente.

Rilevatore di gas König SAS-GD100: uno dei dispositivi più interessanti e più venduti per la rilevazione delle fughe di gas, grazie anche al prezzo economico. Dall’aspetto compatto e discreto, è in grado di emettere un segnale sonoro da 85 decibel in caso di bisogno e può rilevare la presenza di GPL, gas metano e gas illuminante. Unica pecca forse l’eccessiva rumorosità durante il funzionamento.

Rilevatore di gas Vemer: un ottimo dispositivo dal design molto semplice, versatile e di facile installazione, può essere integrato in qualunque ambiente domestico. La segnalazione di allarme avviene in maniera sia acustica che visiva. Si tratta del più costoso tra quelli elencati, ma è tra i migliori e assolutamente made in Italy.

Seguimi su Telegram
Seguimi su Telegram!

Segui Multimediaplayer.it su Telegram per ricevere gratuitamente interessanti guide sul mondo della tecnologia e per restare al passo con i tempi!

Unisciti al canale

Lascia un commento