Su SKY “Download:La Vera Storia di Internet”

download-sky.jpg

Su Discovery Science andrà in onda per alcune domeniche un programma che piacerà sicuramente a molti appassionati di Internet, si chiama Download: “La Vera Storia di Internet” verrà trasmesso ogni domenica alle 22.05 ed in replica il Sabato alle 11.35

In basso alcune informazioni che ho trovato a riguardo su discoveryscience-presskit.com e qui la scheda del programma:

Un programma che racconta la storia della Rivoluzione di Internet, la vera rivoluzione tecnologica, culturale, commerciale e sociale che ha radicalmente cambiato la nostra vita. L’approccio adottato è anticonvenzionale e irriverente proprio come nello stile della Silicon Valley.
Conosceremo le diverse fasi del suo sviluppo direttamente dalle voci degli uomini e delle donne che l’hanno resa possibile.
Ascolteremo i fondatori di e-Bay, Yahoo, Amazon, Netscape, Google e molti altri ancora, che ci racconteranno le incredibili storie di come, in appena dieci anni, Internet si è praticamente
imposto nella nostra vita. Uomini e donne fuori dal comune ci raccontano di come sono passati da anonimi “smanettoni” del computer a visionari del XXI secolo alla velocità in cui gli altri lottano per ottenere una promozione e come, nel frattempo, sono diventati miliardari.
Lo stile di questi racconti è informale e personale. Grazie alle testimonianze narrate in prima persona dagli stessi protagonisti, vi proponiamo una storia che ha tutta l’emozione di un thriller, piena di battaglie e di pugnalate alle spalle, di attimi di genio alternati a momenti di pura ilarità. Non navigherete più la Rete con gli stessi occhi di prima.
La serie è presentata dal giornalista John Heilemann (Wired, New York Magazine). Un newyorkese
anticonvenzionale, grintoso e dinamico che non si ferma mai alla prima impressione. É l’ Hunter S. Thompson dell’ high-tech. É intimo amico di molti dei più importanti personaggi della Silicon Valley e ci rivela i retroscena più folli del loro mondo. Non dimentichiamoci, infatti, che questa è la storia di ventenni che diventano miliardari da un giorno all’altro e dove guadagnano, perdono e poi guadagnano ancora più soldi nell’arco di dieci anni di quanti ne abbia mai visto l’intera umanità in tutta la sua storia.
EPISODIO 1 – The Battle of the Browsers (La Battaglia dei Browser)
Questo episodio racconta l’epica battaglia tra la più grande gigante d’America e un piccolo
gruppo di “Geek” che avevano sviluppato una tecnologia rivoluzionaria. È una battaglia
che vede coinvolto anche il governo degli Stati Uniti, dove vengono creati miliardi di dollari e che avrebbe cambiato per sempre la nostra vita. Ecco a voi la Battaglia dei Browser.
La nostra finestra sulle meraviglie del Web è il browser, in altre parole un modesto software che ci permette di navigare nel cyberspazio. Per molti di noi Internet Explorer è stata la nostra unica scelta, ma non è stato sempre l’unico browser in piazza.
Dopo che Sir Tim Berners Lee inventò il Web nel 1991, la competizione che ne seguì iniziò a trasformare la sua idea in qualcosa che avrebbe avuto una forte attrattiva popolare. L’eccessiva presenza di testo e i comandi troppo complicati del primo browser messo a punto da Sir Tim non avrebbe mai attecchito con gli utenti al di fuori della comunità degli esperti e appassionati, il Web aveva bisogno di una porta d’accesso facile e popolare. Mentre le aziende più importanti ancora ignoravano le potenzialità di questa nuova invenzione, un gruppo di coraggiosi studenti dell’Università dell’Illinois iniziava a sviluppare un browser semplice e interessante che chiamarono Mosaic e che avrebbe di lì a poco invaso il mondo.
Ma il loro successo così veloce, accompagnato da una certa dose di arroganza, stava per svegliare il gigante della Valley, la Microsoft, portandolo a reagire a tutta questa forza dirompente e brutale tanto che sarebbe stato necessario l’intervento del governo degli Stati Uniti.
Grazie ai racconti narrati direttamente da coloro che hanno creato Netscape e Internet Explorer, John Heleimann ci mostra come un gruppetto di ragazzini con una grande idea siano quasi riusciti a spodestare il colosso del software più grande del mondo.
EPISODIO 2 – Search Wars (La Guerra dei Motori di Ricerca)
In pochi anni un modo unico e totalmente nuovo per cercare informazioni ha rivoluzionato il Web creando una delle più grandi aziende degli USA: Google. La storia della sua nascita ci viene spiegata insieme ad intuizioni brillanti, opportunità mancate e un modo completamente nuovo di concepire gli affari.
Quando Larry Page e Sergey Brin, due studenti particolarmente dotati della Stamford PHD, incominciano a dedicarsi ai problemi delle ricerche in Internet, molti non ne capirono le potenzialità. Yahoo sembrava aver occupato il mercato con il suo motore di ricerca onnipresente
e per molte persone il problema delle ricerche sul Web era qualcosa con cui potevano tranquillamente convivere.
Ma grazie alle loro menti geniali, Larry e Sergey erano convinti di trovare un modo più efficace per trovare le informazioni in una rete Internet sempre più vasta e caotica. La loro idea, semplice ma geniale, era di ordinare le pagine in base a quanto gli utenti le trovassero utili.

Quando Google esplose sulle scene mondiali con la prima uscita pubblica del software, nulla sarebbe stato come prima. Google diventa sinonimo di “cercare in Internet”. Ma nonostante l’enorme successo, è solo dopo essere riusciti a trasformare la loro popolarità in una macchina per fare soldi che sono diventati i colossi multimiliardari di oggi.
Episodio 3 – Ebay/Amazon
Amazon e Ebay: due titani del moderno E-Commerce tanto famosi quanto straordinariamente diversi. Nessuna azienda riesce a definire Internet come questi due colossi. Con un sorprendente scoop giornalistico, i fondatori dei due giganti del Web, Jeff Bezos e Pierre Omidyar raccontano la storia di come la loro azienda sia cresciuta dal niente per poi dominare l’economia globale e cambiare profondamente il modo in cui viviamo la nostra vita.
Le loro storie sono ricche di sorprese e di colpi di scena. Jeff Bezos ci racconta di come ha concepito Amazon e di come nessuno credeva potesse avere un futuro. Pierre Omidyar narra l’incredibile storia di Ebay, iniziato come un hobby e che oggi vale 45 miliardi di dollari.
Attraverso questi e altri personaggi, riviviamo la crescita stratosferica della Rete, gli anni incredibili del boom e poi del crollo disastroso e di come improvvisamente tutto il mondo passò dall’essere totalmente ignorante nei confronti di Internet alla corsa all’investimento in qualsiasi azienda con un .com nel nome, non importa quanto stupida potesse sembrare.
Questo episodio descrive una delle più grandi bolle speculative della storia attraverso il susseguirsi di alti e bassi funambolici.
Episodio 4: Power to the People (Potere al Popolo)
Questa è la storia di quella faccia di Internet che ha cambiato la società e di come ha creato una nuova specie di imprenditori che sta plasmando i nostri futuri digitali.
Tutto ebbe inizio con Napster, un sistema per rubare file musicali ideato da un ragazzino
chiamato Shawn Fanning. L’invenzione fu tanto controversa quanto storica. Per alcuni Napster non era altro che un servizio per facilitare il furto digitale. Ma altri videro nel modo rivoluzionario in cui Napster permetteva la condivisione di dati tramite il Web l’inizio della “popolarizzazione” di Internet come lo avevano inteso i primi “Geek” sin dall’inizio: il Web come lo spazio ideale per sviluppare collaborazioni, creare comunità e condividere dati.
Ma il successo di Napster fu anche la sua rovina, la sua grande popolarità lo mise nel mirino dell’America degli affari che non vedevano altro che un’enorme quantità di persone che prelevavano musica gratuitamente. Iniziarono così le grandi guerre legali contro Napster e i suoi utenti. Ma anche se ebbe vita breve, Napster aveva iniziato qualcosa che non poteva essere fermato; ora il popolo dei computer aveva imparato a collaborare, comunicare e condividere informazioni gratuitamente via Internet. Ormai il mostro era stata liberato e non sarebbero bastati il disprezzo o lo sdegno morale delle grandi aziende a fermarlo, non rimaneva altro che abbracciare la rivoluzione o soccombere.
Anche se Napster ebbe vita breve, i semi di una rivoluzione che avrebbe finalmente liberato tutto il potenziale del Web erano stati piantati, dando vita ad un nuovo modo di coinvolgere gli utenti che viene conosciuto con il nome di Web 2.0.

Da Digg a Second Life fino al grande successo di Wikipedia, Delicious e YouTube, John Heilemann ci dimostra come in effetti sono gli utenti della Rete a rendere il Web così potente e solo le aziende e le istituzioni che l’hanno capito sono i veri vincitori in questa corsa all’oro digitale.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Altri articoli da vedere

128

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *