SIM a Consumo senza canone, quale scegliere

scritto da:

Sim a consumo quali tariffe scegliere

Oggi giorno con la diffusione sempre più su larga scala degli smartphone, e della costante necessità di essere connessi ad internet, l’attivazione di un abbonamento (o ricaricabile) presso il proprio operatore telefonico è diventato quasi indispensabile.
D’altronde le offerte oggi sono sempre più convenienti, ed anche al di sotto della soglia dei 10€ si trovano spesso delle tariffe davvero vantaggiose che mettono a disposizione tanti minuti, SMS o gigabyte per la navigazione in internet.

Ci sono però dei casi di utilizzo della propria SIM in cui tutti questi fattori non sono indispensabili.
Si tratta certamente di una nicchia di utenza con le proprie esigenze, che non vuole sottostare ai vincoli del proprio operatore e pagare mensilmente un servizio che utilizzerà solo di rado.
Un classico esempio da prendere in considerazione sono le SIM per antifurto, le quali non hanno bisogno delle tariffe cui ho accennato in precedenza.
In questo articolo quindi ti voglio spiegare quali sono le migliori offerte telefoniche a consumo, in maniera tale da non dover pagare ogni mese del denaro che potresti spendere per altro.

SIM a consumo: cosa sono, vantaggi e svantaggi

Quando si acquista una SIM per la prima volta o si cambia il proprio operatore telefonico, viene quasi naturale chiedersi quali sono gli abbonamenti o le offerte ricaricabili più convenienti, che possano offrire un quantitativo soddisfacente di minuti per le chiamate, SMS e gigabyte per navigare in internet.
In effetti visti i costi molto contenuti di oggi sottoscrivere uno di questi piani rappresenta la scelta migliore, perché per una cifra molto sostenibile si riesce ad ottenere un compromesso davvero valido.

Come accennato in precedenza però, ci sono persone che vorrebbero evitare di spendere ogni mese una determinata cifra per un servizio che magari utilizzerebbero solo di rado.
Mi riferisco in particolare a chi magari utilizza più di uno smartphone o telefono, e che si accontenterebbe di una tariffa a consumo per i propri recapiti secondari.
Altro scenario di utilizzo che si può prendere in considerazione è quello degli antifurto con SIM, o gli smartwatch più moderni all’interno dei quali è possibile inserire una scheda telefonica; per tutti questi dispositivi sarebbe davvero uno spreco sottoscrivere un abbonamento, anche se solo di pochi euro.

Fortunatamente quasi tutti gli operatori telefonici offrono dei piani tariffari a consumo, ragion per cui è possibile spendere in maniera proporzionale all’utilizzo del proprio numero.
Di conseguenza pagherai una cifra di default per ogni SMS inviato, per una determinata soglia di minuti in chiamata, e per un certo limite di dati mobili utilizzati (ad esempio per ogni gigabyte).
Chiaramente, se presi in considerazione singolarmente, si tratta di costi molto svantaggiosi se si intende utilizzare quel determinato numero come principale, mentre una soluzione del genere potrebbe rivelarsi una scelta vincente per gli scenari di utilizzo prima citati.

Tariffe Poste Mobile a consumo senza canone

Tariffa poste mobile
  • Nome tariffa: Unica New;
  • Costo minuti: 18 centesimi;
  • Costo SMS: 18 centesimi;
  • Costo internet: 3,50€ / giorno;
  • Costo di attivazione: 15€ (con ricarica).

Per quanto riguarda le offerte Poste Mobile a consumo (la tariffa Unica New in particolare), l’unica cosa da segnalare è il costo di attivazione, che come precisato appena sopra è pari a 15€; tuttavia questa somma viene utilizzata per ricaricare la propria SIM, ragion per cui la scheda avrà già un saldo sostanzioso su cui fare affidamento.
La SIM stessa invece, se acquistata online, viene spedita a casa in maniera totalmente gratuita.

Tariffe TIM a consumo senza canone

Tariffa Tim per smartphone
  • Nome tariffa: Facile;
  • Costo minuti: 49 centesimi;
  • Costo SMS: 7,32 centesimi;
  • Costo internet: 4€ / giorno;
  • Costo di attivazione: Gratis.

La tariffa TIM Facile non presenta costi di attivazione; tuttavia va evidenziato che, essendo un piano base, su di essa andrà necessariamente abbinato un abbonamento o un piano ricaricabile.
Più nel dettaglio, solamente gli utenti TIM in possesso già di un’offerta possono attivare tale tariffa.
Per maggiori informazioni, ti invito a dare un’occhiata alla apposita pagina web sul sito TIM.

Tariffe Vodafone a consumo senza canone

Offerta Vodafone
  • Nome tariffa: Vodafone Senza Scatto New;
  • Costo minuti: 29 centesimi;
  • Costo SMS: 7,32 centesimi;
  • Costo internet: 6€ / giorno per 5 GB;
  • Costo di attivazione: Gratis.

Per quanto concerne le offerte Vodafone a consumo, in realtà è possibile sottoscrivere anche altre tipologie di tariffe (ad esempio Vodafone 25 o Vodafone 19), ma queste risultano particolarmente sconvenienti, in quanto vincolate ancora a parametri arcaici come lo scatto alla risposta.
Vodafone Senza Scatto New invece non prevede alcun pagamento per lo scatto alla risposta, anche se risulta leggermente più cara riguardo il rapporto prezzo / minuti di chiamata.

Tariffe WINDTRE a consumo senza canone

Tariffa a consumo senza canone Wind tre
  • Nome tariffa: Easy;
  • Costo minuti: 30 centesimi;
  • Costo SMS: 30 centesimi;
  • Costo internet: 24 centesimi / megabyte;
  • Costo di attivazione: Gratis.

La tariffa Easy di WINDTRE, sebbene costituisca una alternativa più che valida alle soluzioni prima mostrate, presenta (oltre i costi già elencati), uno scatto alla risposta pari a 0,20€.
Di conseguenza, prima di sottoscrivere questa tipologia di offerta, è bene considerare questo aspetta riguardo il costo effettivo delle telefonate con questo operatore.

Tariffe a consumo Fastweb senza canone

SIM a consumo Fastweb
  • Nome tariffa: Mobile a consumo;
  • Costo minuti: 5 centesimi;
  • Costo SMS: 5 centesimi;
  • Costo internet: 0,94€ / megabyte;
  • Costo di attivazione: 21€ (compresa SIM e prima ricarica).

Riguardo le offerte a consumo Fastweb va sottolineato come il costo di attivazione pari a 21€, è composto dai 5€ necessari per acquistare la SIM, in aggiunta ai 16€ che potranno essere utilizzati come saldo per utilizzare il proprio numero.
Per ulteriori informazioni sulle tariffe a consumo di Fastweb, ti invito a dare un’occhiata alla relativa pagina web sul sito dell’operatore.

Seguimi su Telegram!

Segui Multimediaplayer.it su Telegram per ricevere gratuitamente interessanti guide sul mondo della tecnologia e per restare al passo con i tempi!

Lascia un commento

Aspetta, seguimi su Telegram!

Iscrivendoti al canale Telegram di MultimediaPlayer.it riceverai gratuitamente guide sul mondo della tecnologia e potrai scoprire le soluzioni ai rompicapi tecnologici che si presentano quotidianamente.

Se non hai Telegram puoi utilizzare Facebook.