Come mettere la password a Whatsapp su iPhone e Android

scritto da:

Tra le applicazioni che i possessori di smartphone utilizzano più di frequente nell’arco delle loro giornate c’è sicuramente WhatsApp.
D’altronde l’app oggi giorno è diventata un must per qualsiasi contesto sociale, sia esso lavorativo o anche semplicemente per rimanere in contatto con amici o parenti.
All’interno di essa potrebbero inoltre esserci tante conversazioni private, a volte compromettenti, che quindi non vorremmo mai finissero in mani sbagliate.

Fortunatamente esistono una serie di accorgimenti utili ad evitare che terze persone, una volta entrate in possesso del tuo smartphone, possano accedere alla piattaforma e spiare le tue chat.

Impostare password di WhatsApp su Android

Stare la password di accesso su WhatsApp per Android

Sebbene Android sia ormai un sistema operativo molto diffuso ed affidabile, alcune applicazioni fanno ancora grandi distinzioni tra le feature presenti su iOS e quelle invece presenti sui device del robottino verde.
Fortunatamente WhatsApp non rientra tra queste, ed offre pari caratteristiche per entrambe le utenze dei sistemi mobile più diffusi al mondo.
Tra le feature più apprezzate, come detto, c’è quella di impostare una password di WhatsApp, che eviterà che determinate persone possano leggere i tuoi messaggi.

In questo caso esiste più di una via per mettere la password su WhatsApp su Android, ovvero sia tramite una funzione nativa all’interno dell’app, sia attraverso degli appositi applicativi presenti di default su questi dispositivi.
Vediamo anzitutto come impostare la password di WhatsApp tramite le impostazioni del servizio:

  • Apri l’applicazione di WhatsApp sul tuo smartphone;
  • Accedi al menù tramite l’apposita icona e seleziona la voce Impostazioni;
  • Nella nuova schermata seleziona l’opzione Privacy, e poi Blocco con impronta digitale;
  • Assicurati infine che la levetta accanto la voce Sblocca con impronta digitale sia attivata;
  • Se non l’hai ancora fatto, apparirà una finestra in cui potrai configurare la tua impronta.

Questa spiegata in alto è la procedura che prevede l’attivazione di una funzione già presente sulla nota applicazione di messaggistica.
Da quanto emerge da questi passaggi tuttavia è necessario che il tuo device disponga di un sensore biometrico di lettura dell’impronta digitale.
Come detto però, quantomeno su Android, esiste anche un’alternativa: affidarsi ad un software di blocco app tramite password.

In particolare alcuni produttori prevedono già un’applicazione del genere all’interno dei propri sistemi (mi riferisco ad esempio a Xiaomi, Oppo o Realme).
Nel caso il tuo smartphone non fosse provvisto di questo genere di servizio, allora potresti provare soluzioni provenienti dal Play Store, come Norton App Lock.

Impostare password di WhatsApp su iPhone

Inserire password WhatsApp su iPhone

Per quanto riguarda iPhone, essendoci un solo sistema operativo (iOS) sui diversi modelli di smartphone (anche quelli meno recenti), il discorso è un po’ diverso.
Non ci sono quindi versioni del software che offrono di default un sistema per bloccare determinate app tramite una password; di conseguenza l’unica strada percorribile è quella di fare tutto tramite la funzione prevista dall’apposita piattaforma di messaggistica.
Ecco quindi come impostare la password di WhatsApp su iOS:

  • Assicurati che sia attiva la protezione del tuo iPhone tramite Face ID o Touch ID;
  • Apri WhatsApp e recati nelle Impostazioni dell’app;
  • Seleziona le opzioni Account / Privacy / Blocco schermo;
  • Nella nuova schermata assicurati che sia attivata la levetta accanto alla dicitura Richiedi il Face ID (o Richiedi il Touch ID) e seleziona un lasso di tempo per il blocco automatico.

Impostare password su WhatsApp Web

WhatsApp web

Se invece desideri proteggere l’accesso a WhatsApp Web con una password, allora sappi che il discorso cambia ulteriormente.
Infatti l’attuale versione della web app non consente questo tipo di operazione (a differenza della controparte su mobile), e di conseguenza non è possibile impostare una chiave di sicurezza per evitare situazioni spiacevoli.
Bisogna però considerare che il funzionamento di WhatsApp Web è strettamente legato a quello della relativa app sul tuo smartphone, di conseguenza non si pongono particolari problemi.

Andando nel dettaglio, come forse già sai per accedere al sito della piattaforma, sia il PC che lo smartphone devono essere collegati alla stessa rete internet e bisogna poi effettuare il pairing dell’account (mi riferisco al settaggio iniziale con l’inquadramento del codice QR).
Quando lo smartphone quindi è connesso ad una rete diversa (magari alla rete mobile), non c’è verso di far funzionare WhatsApp Web.

Potresti ad esempio scollegare l’account dai due dispositivi quando sai di essere in un luogo affollato; in questo modo, non potendo i malintenzionati accedere al tuo smartphone o all’app di WhatsApp (sul quale magari hai attivato la password come spiegato in precedenza), gli stessi non potranno accedere a WhatsApp Web.

Una soluzione alternativa potrebbe essere affidarsi all’utilizzo di software per bloccare determinati siti da browser: la soluzione che ti consiglio è BlockSite, un’estensione presente sia su Chrome che su altri browser blasonati (tra cui Firefox).
Non ti resta quindi che scaricarla tramite il link che ti ho fornito prima ed impostare il sito di WhatsApp Web tra le impostazioni dell’estensione (raggiungibile nel menù di Chrome al percorso Altri strumenti / Estensioni).

Seguimi su Telegram!

Segui Multimediaplayer.it su Telegram per ricevere gratuitamente interessanti guide sul mondo della tecnologia e per restare al passo con i tempi!

Lascia un commento

Aspetta, seguimi su Telegram!

Iscrivendoti al canale Telegram di MultimediaPlayer.it riceverai gratuitamente guide sul mondo della tecnologia e potrai scoprire le soluzioni ai rompicapi tecnologici che si presentano quotidianamente.

Se non hai Telegram puoi utilizzare Facebook.