Cos’è SPID, a cosa serve e dove richiederlo gratuitamente

scritto da:

Ultimamente per la gestione delle prassi burocratiche è sempre più frequente il ricorso allo SPID; se non ne hai mai sentito parlare o desideri saperne di più, scopri a cosa può servire ottenere uno SPID.
Anzitutto SPID è l’acronimo di Sistema Pubblico di Identità Digitale, ed è quindi un modo di autenticarsi a tutti quei portali e servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione o da altri enti governativi.
Ci sono diversi provider in grado di rilasciare le credenziali di questo sistema, ed io ti mostrerò i migliori.
Prima però ti voglio spiegare a cosa serve lo SPID, e ricordarti che per ottenerlo è bene tenere a portata di mano i tuoi documenti ed i tuoi contatti principali (numero di telefono ed indirizzo email).

Spid - sistema pubblico di identità digitale

SPID: a cosa serve e dove potrai accedere

Ho già detto che lo SPID serve ad identificarti nel momento in cui dovrai accedere a determinati servizi offerti dagli organi di governo; si tratta in sostanza di credenziali che dovrai usare nei portali in cui tale sistema sarà richiesto. Ma in particolare, cosa è possibile fare con lo SPID?
Si può ad esempio accedere a tutti i servizi INPS, oppure richiedere i vari bonus che il governo che rilascia in particolari situazioni, come ad esempio il Bonus Docente; è possibile inoltre pagare il bollo auto, registrare un contratto di locazione oppure prenotare una visita in ospedale, accedere al Fascicolo sanitario (previa abilitazione da parte del medico curante) per vedere tutti i propri dati sanitari, con esami anche retrodatati.

Sul sito del Governo sono elencati i principali servizi, alcuni dei quali presenti anche su siti specifici della regione e del comune di appartenenza, i principali settori a cui è possibile accedere sono:

  • Agricoltura, Pesca, Silvicoltura e Prodotti Alimentari: Finanziamenti, invio e richiesta documentazioni, prenotazioni, Visure online …;
  • Ambiente: settori edilizia, INAIL, Portali del Cittadino, consultazione dati…;
  • Economia e Finanze: Anagrafe, Fatturazione elettronica, Finanziamenti, Servizi INAIL, Servizi INPS, tasse e tributi …;
  • Energia: Visure, controllo e consultazione dati…;
  • Giustizia, Sistema Giuridico e Sicurezza Pubblica: Utilità, Visure, controllo e consultazione dati…;
  • Governo e settore pubblico: Anagrafe, Iscrizione a servizi, Portali del cittadino, Tutte le categorie per Governo e settore pubblico…;
  • Istruzione, Cultura e Sport: Iscrizione a servizi, accesso a Servizi Audio, Video e Multimediali (MULT), Servizi Scuola e Università…;
  • Popolazione e società: Anagrafe, Servizi Sociali e della Comunità, Servizi di Certificazione e Autocertificazione …;
  • Salute: Fascicolo Sanitario Elettronico, Servizi Sanitari …;
  • Scienza e Tecnologia;
  • Trasporti;

Insomma per la vita di tutti i giorni lo SPID oggi risulta essere un sistema decisamente vantaggioso, ed è per questo che dovresti richiederlo anche tu.

Logo entra con SPID

Come ottenere SPID gratis (Identità Digitale)

Per ottenere lo SPID bisogna rivolgersi a dei provider, i quali possono essere più o meno noti ed avere dei costi anche differenti.
In generale tutti i fornitori offrono piani anche gratuiti ai cittadini, mentre nel caso delle imprese si dovrà far fronte quasi sempre a dei costi, i quali variano ovviamente a seconda del provider stesso.
Vediamo a quali rivolgersi per ottenere lo SPID gratis:

SPID con Poste Italiane

Tra i vari provider per richiedere lo SPID c’è anche Poste Italiane; questo consente il rilascio delle credenziali attraverso diversi metodi, come la verifica di un numero cellulare certificato, la firma digitale, o la verifica fisica recandosi nella filiale più vicina o richiedendo un operatore a domicilio (al prezzo di 14,50€).
Per effettuare la richiesta bisogna recarsi alla pagina Poste ID, scegliere l’opzione relativa alla registrazione e selezionare poi il metodo di identificazione da te preferito; dovrai poi inserire una serie di dati personali ed eseguire le istruzioni a schermo (le quali cambieranno ovviamente a seconda del metodo di identificazione selezionato).
Al termine dell’operazione dovresti ricevere un codice di conferma via mail, che una volta inserito all’interno del sito consentirà di identificarti e di consegnarti gli ultimi dettagli e le credenziali dello SPID.

Ottenere SPID con TIM

Anche TIM consente il rilascio dello SPID, attraverso un servizio che, per le persone fisiche, sarà gratuito per tutti i cittadini italiani quantomeno per i primi due anni.
In questo caso bisogna recarsi alla pagina TIM id, selezionare l’offerta che ti interessa per la richiesta dello SPID e compilare in seguito tutti i dati richiesti; nel corso della procedura dovrai selezionare anche una modalità di riconoscimento (come l’inserimento dei dati della carta di identità elettronica o la registrazione di una breve clip), e dovrai anche registrarti al servizio TIM Business (qualora non lo avessi già fatto).
Una volte inserite anche le credenziali del tuo account TIM Business, la richiesta dello SPID sarà ultimata e dovresti poter accedere ai servizi che lo richiedono.

Ottenere SPID con Aruba

Ti segnalo infine anche il servizio offerto da Aruba, il quale offre la propria prestazione gratuita per i primi due anni (per le persone fisiche).
In questo caso per la richiesta dovrai visitare questa pagina, inserire la modalità di utente corretta ed inserire nel corso della procedura tutti i relativi dati anagrafici.
Dovrai inoltre scegliere una delle modalità di riconoscimento come spiegato anche per i precedenti provider, ed anche effettuare l’accesso al tuo account Aruba (o eventualmente crearne uno nuovo); al termine dell’operazione dovresti ricevere una mail contenente gli ultimi dettagli sulla richiesta dello SPID, in cui vi sarà un link che ti porterà alla pagina in cui verificare infine tutte le formalità.

Seguimi su Telegram!

Segui Multimediaplayer.it su Telegram per ricevere gratuitamente interessanti guide sul mondo della tecnologia e per restare al passo con i tempi!

Lascia un commento

Aspetta, seguimi su Telegram!

Iscrivendoti al canale Telegram di MultimediaPlayer.it riceverai gratuitamente guide sul mondo della tecnologia e potrai scoprire le soluzioni ai rompicapi tecnologici che si presentano quotidianamente.

Se non hai Telegram puoi utilizzare Facebook.