Home » Casa e Ufficio » Proteggere gli Elettrodomestici da sbalzi di tensione e blackout con gli UPS

Proteggere gli Elettrodomestici da sbalzi di tensione e blackout con gli UPS

By

La tecnologia in ambito domestico, nel corso degli anni sta prendendo sempre più piede, anche a fronte di un desiderio sempre più diffuso di automazione delle nostre case con la domotica, anche in considerazione del fatto che siamo tutti, ormai, (me compreso!) abituati a gestire ogni aspetto della nostra vita mediante lo smartphone, il tablet e il pc.

Gli italiani, infatti, contrariamente a quanto si poteva pensare fino a qualche anno fa, quando, lo confesso, anch’io ritenevo fossimo un popolo tradizionalmente poco incline allo sviluppo del mondo tecnologico domestico, specie legato ad automatismi particolari come, per esempio, un impianto di climatizzazione in grado di accendersi e regolarsi da solo anche a distanza, oppure un controllo dell’appartamento grazie a telecamere monitorate a distanza, sono invece sempre più interessati ad occuparsi delle faccende domestiche da remoto.

L’alto contenuto tecnologico di molte delle apparecchiature elettroniche presenti nei nostri ambienti (tanto da configurarli, in un lessico inglese sempre più familiare, come “smart home”), è tale da richiedere un adeguato livello di qualità dell’energia elettrica che le alimenta, se non si vuole correre il rischio di danneggiare le apparecchiature elettroniche più sensibili presenti in casa.

Proteggere gli Elettrodomestici con un adeguato gruppo di continuità UPS

Gruppo di continuità per la casa

Certo è che una casa “smart”, segue delle leggi di regolazione energetica particolari, soprattutto dovute alla sensibilità dei molti elettrodomestici. Vi consiglio di fare particolare attenzione soprattutto in estate quando, a causa di un massivo incremento nell’uso dei climatizzatori, è necessario proteggere la casa da forti temporali e fulmini che si verificano spesso, così come per sbalzi di tensione o di sovraccarico in genere, è possibile che si riscontrino dannose interruzioni di energia elettrica o veri e propri blackout, che possono portare anche al danneggiamento irreversibile degli elettrodomestici più sensibili.

L’esigenza di mettersi al riparto da questi inconvenienti anche a livello domestico, già consolidata da uffici, ospedali, compagnie aeree che, da sempre, attuano strategie per garantire la stabilità della produzione e della fornitura dei servizi, prevede l’adozione di gruppi di continuità, o UPS, che possano intervenire nelle interruzione dell’alimentazione elettrica, lunga o breve che sia.

Soprattutto in caso di un fastidioso blackout (che personalmente temo molto quando lavoro al pc su dati importanti, per il rischio di poterli perdere improvvisamente), la migliore soluzione, in grado di ovviare a tale inconveniente, risiede proprio in un dispositivo di emergenza, il cosiddetto UPS, acronimo di Uninterruptible Power Supply, capace di attivarsi in automatico in sostituzione dell’energia interrotta.

UPS e Onda Sinusoidale meglio Pura

Onda sinusoidale pura degli UPS - Gruppi di continuità

Pur senza arrivare al blackout totale, come vi dicevo è possibile subire dei danni alle nostre apparecchiature tecnologiche domestiche a causa di improvvisi sbalzi di tensione: anche in questo caso, può risultare determinante un UPS che, in base alle sue specifiche caratteristiche, potrà erogare energia mediante 3 tipi di andamento:  

  • Sinusoidale Puro (migliore UPS), simile a quello della rete di distribuzione;
  • Sinusoidale Approssimato, la cui onda energetica è formata da linee spezzate, cosiddette pseudo-sinusoidali;
  • Quadro, sconsigliato agli apparecchi sprovvisti di un buon alimentatore;

I migliori Gruppi di continuità UPS

Come potete comprendere, da preferire sono i dispositivi del primo gruppo con Sinusoidale Puro. Da anni ormai utilizzo nella mia casa e in ufficio UPS di APC prodotti dallo storico marchio Schneider Electric, in grado di gestire un’ottima protezione dell’alimentazione, sia a livello industriale che domestico, grazie alla sua potenza, robustezza e, soprattutto, all’uscita perfettamente sinusoidale, assicurando anche un controllo da remoto tramite app, scaricabile mediante una scheda di rete opzionale.

Ho testato ovviamente anche tanti altri UPS di aziende diverse e molto spesso tenendo conto del prezzo, per risparmiare qualcosa in più. Dopo pochi mesi, al primo sbalzo di tensione capivo perchè costavano così poco 🙂

Scegliere un gruppo di continuità per ogni angolo della casa

Se brevemente, nel corso di questi anni dovessi fare una lista dei problemi derivati dal non utilizzo di un gruppo di continuità in casa e in ufficio causati da uno sbalzo di tensione o un’interruzione completa dell’alimentazione troverei sicuramente:

  • Perdita di memoria, di programmazione, di registrazione;
  • Danneggiamento irreversibile di alimentatori, impianti o apparecchiature in genere;
  • Interruzione più o meno prolungata del funzionamento dei dispositivi informatici;
  • Perdita definitiva di dati, immagini o video.

Questo per evidenziare, l’importanza di avere un buon gruppo di continuità che, anche a livello domestico, ci difenda da tali pericoli, consentendoci con tranquillità l’utilizzo di ogni dispositivo.

Gruppo di continuità UPS per postazione TV (modem, console, decoder)

gruppo di continuità per TV, postazioni gaming e DVD

Vediamo quale utilizzare, per esempio, per il salotto, dove, in linea di massima, in ogni casa si tengono il televisore, con decoder, modem, console (anche voi, come me, appassionati di videogiochi?), oppure per tutelare pc e stampante nello studio, elementi preziosissimi per il nostro smart working.

Tutti fortemente consigliati, tanto che anch’io li utilizzo da anni, con ottimi risultati, senza mai nessun tipo di problema, ve ne suggerisco due gruppi in particolare:  

  • Per zona living: la “famiglia” Back-UPS Pro, ottima protezione dell’alimentazione per router, modem, console di gioco e altre apparecchiature elettroniche residenziali;
  • Per zona studio: APC Surge Arrest, alimentatore di emergenza a batteria specifico contro le sovratensioni per pc e apparati elettronici;

Queste sono solo alcune delle necessità per proteggere la casa con i gruppi di continuità, suddivise per le due zone forse più esposte in quanto ricche di apparecchiature elettroniche. Ma non finisce certo qui, anzi! Seguitemi ancora, e vi darò consigli per specifici bisogni domestici, comprensivi delle varie potenze necessarie.

Per la zona Living, che comprende ad esempio una smart TV 45pollici, Modem Adsl, Decoder, Lettore DVD/Blue Ray, può bastare il taglio da 650VA – 390Watt:

APC by Schneider Electric Back UPS PRO...*prezzi indicativi
  • La serie APC Back-UPS PRO offre backup di...
  • Interfaccia LCD: chiara e di immediata...
  • La regolazione automatica della tensione...

Per la zona studio, che può comprendere ad esempio PC o Laptop, Modem ADSL e piccole periferiche, può bastare un taglio di 550 VA – 330Watt. Questa soluzione va bene anche per collegare una stampante Inkjet. Se volete invece collegare una stampante Laser, è necessario un gruppo di continuità che eroghi più potenza, come il modello da 1600VA.

Offerta
APC Power-Saving Back-UPS PRO - BR550GI -...*prezzi indicativi
  • La serie APC Back UPS Pro garantisce...
  • Back UPS Pro include caratteristiche premium...
  • Protezione contro le sovratensioni lungo le...

Inoltre, se il modello lo rende possibile, vi consiglio di selezionare quello con uscita presa schuko. Vi sarà più semplice collegare una ciabatta. Oppure acquistare una ciabatta compatibile IEC tipo la seguente:

Offerta
Ewent EW3925 Multipresa, Ciabatta Elettrica,...*prezzi indicativi
  • 6 uscite con presa di corrente con spine Ita...
  • Protezione sovraccarichi e sovratensione...
  • Prese angolate a 45°, voltaggio massimo:...

Gruppo di continuità per impianto Antifurto, Modem, DVR e Telecamere di sorveglianza

Per questo genere di apparecchiature, non sono necessari UPS in grado di sopportare carichi eccessivi che richiedono elevata potenza. Un UPS APC, anche in questo caso rappresenta un’ottima scelta per assicurare la protezione dell’alimentazione di diversi impianti domestici che funzionano mediante reti wireless, e risulta così perfetta anche per gli impianti di antifurto e relative telecamere di sorveglianza, oltre che per modem (che sia ADSL o Fibra), e molto altro. In caso di emergenza, il dispositivo è in grado di fornire immediata alimentazione a batteria, garantendo sempre protezione di ogni apparecchiatura da sovratensioni e picchi.

Offerta
APC Back-UPS BX - BX700UI - Gruppo di...*prezzi indicativi
  • La famiglia Back-UPS BX garantisce la...
  • 700 VA / 390 Watts - Automatic Voltage...
  • Software PowerShute Shutdown - Connessione...

Gruppi di continuità per PC, iMac e postazione Gaming

Gruppo di continuità per Mac, PC e Postazioni di gioco

Potenza indubbiamente più elevata, necessario per salvaguardare tutti i dispositivi dedicati al gaming, per rendere uniche le vostre esperienze di gioco con PS4, Xbox One, Nintendo Switch e molto altro, ed ovviamente per non perdere la posizione in classifica nelle sfide fra amici!

Le batterie negli UPS dei gruppi di APC by Schneider Electric, che permettono di continuare a utilizzare ancora per lassi di tempo valutabili di volta in volta i nostri dispositivi in caso di blackout, garantiscono la continuazione dell’utilizzo anche al mio insostituibile Apple Mac, se posizionato fra la sorgente di corrente elettrica e l’alimentatore, grazie al brand “top”,  alla super potenza dichiarata e al funzionamento mediante onda sinusoidale, che, come vi dicevo, simula l’alimentazione di rete elettrica.

Offerta
APC Power-Saving Back-UPS PRO - BR550GI -...*prezzi indicativi
  • La serie APC Back UPS Pro garantisce...
  • Back UPS Pro include caratteristiche premium...
  • Protezione contro le sovratensioni lungo le...

Gruppo di continuità UPS per Hi-Fi ed impianto audio Home Theatre

Anche un impianto Hi-Fi per ascoltare musica o un home theatre sono elettrodomestici molto sensibili agli sbalzi di tensione e di corrente. Inoltre sono molto costosi, quindi è il caso di prestare molta attenzione quando li colleghiamo direttamente alla presa di corrente. Se vogliamo che questo tipo di elettrodomestico duri nel tempo, è necessario preservarlo da situazioni di pericolo come sbalzi di tensione e blackout.

Per un impianto Hi-Fi fino a 400/500 Watt può bastare un UPS di 900VA come:

Offerta
APC Power-Saving Back-UPS PRO - BR900GI -...*prezzi indicativi
  • La serie APC Back UPS Pro garantisce...
  • Back UPS Pro include caratteristiche premium...
  • Protezione contro le sovratensioni lungo le...

Gruppo di continuità per acquario

Se anche voi come me in casa avete un acquario sia dolce o marino, e tenete alla sopravvivenza e cura dei vostri pesci, consiglio di dotarvi di un piccolo gruppo di continuità adatto per acquari. Sarà in grado di mantenere attive sia le pompe che luce e riscaldatore in caso di backout e sbalzi di tensione. Chi ha a casa un acquario è a conoscenza del fatto che per garantire una lunga vita ai nostri amati pesci è necessario ridurre situazioni di stress, come quelle generate da un’interruzione di corrente (con lampade, pompe e riscaldatori che si accendono e spengono di colpo).

Un UPS che vada bene per un acquario di 100/200 litri fino a circa 300 litri è questo APC da 700VA:

Offerta
APC Back-UPS BX - BX700UI - Gruppo di...*prezzi indicativi
  • La famiglia Back-UPS BX garantisce la...
  • 700 VA / 390 Watts - Automatic Voltage...
  • Software PowerShute Shutdown - Connessione...

Gruppo di continuità per Caldaie a Gas e stufe a pellet o legna

Le caldaie sono degli elettrodomestici molto sensibili agli sbalzi di tensione ed ai blackout. Prima di collegare un UPS alla caldaia, quasi ogni hanno ero costretto a chiedere l’intervento in assistenza di un tecnico per la sostituzione della scheda elettronica bruciata da un blackout o sbalzo di tensione.

Una caldaia a Gas o a pellet ha un consumo di corrente elettrica molto basso, quindi un UPS di 500/700VA è più che adatto a tale scopo:

Offerta
APC Back-UPS BX - BX700UI - Gruppo di...*prezzi indicativi
  • La famiglia Back-UPS BX garantisce la...
  • 700 VA / 390 Watts - Automatic Voltage...
  • Software PowerShute Shutdown - Connessione...

Gruppo di continuità per luci di emergenza e lampade

Durante un blackout non c’è cosa peggiore che rimanere al buio. Nella mia casa ho risolto collegando alcune lampade smart come quelle della serie Hue di Philips ad alcune piantane da terra collegate allo stesso gruppo di continuità. In questo modo quando la luce va via, se le lampade sono accese continueranno ad emettere luce. Se ho bisogno di accenderle, mi basterà accenderle dallo smartphone che solitamente porto sempre con me.

Per lampade a basso consumo LED è necessario anche un gruppo di continuità poco potente tipo:

Offerta
APC Back-UPS BX - BX700UI - Gruppo di...*prezzi indicativi
  • La famiglia Back-UPS BX garantisce la...
  • 700 VA / 390 Watts - Automatic Voltage...
  • Software PowerShute Shutdown - Connessione...

Gruppi di continuità per uso professionale (a maggiore durata)

Gruppo di continuità per frigorifero e congelatore

Senza dubbio sensibili al rischio di rimanere improvvisamente senza i dati inseriti al pc, o di perdere la partita della vita sulla nuova console di gioco, a volte non pensiamo che, in casa, ci sono anche altri apparecchi che devono essere protetti dagli sbalzi di tensione. Sto parlando, per esempio, del frigorifero e del congelatore, così come della pompa sommersa, per evitare di rimanere improvvisamente all’asciutto, e non è solo un modo di dire…

Anche in questi casi, abbiamo l’UPS perfetto, l’APC Power-Saving, sempre del gruppo Back-UPS PRO, con una super potenza misurata in 1500 VA/865 Watt, fra le più alte in assoluto.

Offerta
APC Power-Saving Back-UPS PRO - BR1500GI -...*prezzi indicativi
  • La serie APC Back UPS Pro garantisce...
  • Back UPS Pro include caratteristiche premium...
  • Protezione contro le sovratensioni lungo le...

Gruppo di continuità per motori elettrici 1KW e pompa sommersa

Naturalmente, specie per quanto riguarda la pompa sommersa (una sorta di elettropompa, molto utilizzata nell’ambiente termoidraulico, per movimentare e sollevare l’acqua da un punto all’altro), per scegliere il gruppo di continuità adeguato, è importante confrontare la potenza fra i due dispositivi, in quanto la capacità di spostare più o meno liquido dipende proprio da quella, un fattore che incide sul prezzo finale, ma anche sul rendimento, di entrambi i prodotti.

APC by Schneider Electric Back UPS PRO...*prezzi indicativi
  • La serie APC Back-UPS PRO offre backup di...
  • Interfaccia LCD: chiara e di immediata...
  • La regolazione automatica della tensione...

Consigli per Gruppo di continuità UPS

Un consiglio generico che vale per ogni tipologia di utilizzo di un gruppo di continuità è quello di confrontare sempre il Wattaggio che è in grado di reggere l’UPS. Va precisato inoltre che qualora si dovesse sovraccaricare l’UPS con una potenza superiore a quella conferibile, un segnale acustico vi avviserà dell’overload.

Inoltre, se volete risparmiare e quindi evitare di riempire casa di UPS, il mio consiglio è quello di raggruppare gli elettrodomestici più sensibili della casa in zone. In questo modo vi basterà utilizzare un UPS più potente in grado di reggere più elettrodomestici.

Purtroppo ad oggi ancora non esistono gruppi di continuità validi ed a prezzi abbordabili in grado di reggere il consumo di 3KW dell’intera casa. Quindi il consiglio di raggrupparle gli elettrodomestici per necessità magari utilizzando delle prolunghe rimane la scelta migliore.

FAQ

Come cambiare la batteria in un UPS?

Per prima cosa, anche se sembra banale dirvelo, dovete scollegare l’UPS dalla rete elettrica, lasciandolo raffreddare. Atteso qualche minuto, è ora possibile aprire il vano in cui è alloggiata la batteria stessa, allentando lentamente le viti, in modo da non danneggiarlo. In questo modo (se già non avete la sostituzione pronta in casa) potete prendere ora nota delle caratteristiche della batteria, per poterla acquistare nel modello corretto, segnandovi:
Dimensioni
Codice
Voltaggio
Amperaggio per ora (Ah).

Con la batteria nuova pronta, per la sostituzione è necessario scollegare i due cavi di quella esausta, rimuovendo prima quello nero, negativo, e poi il rosso, positivo. Per inserire il nuovo collegamento, viceversa, bisogna eseguire l’operazione al contrario, allacciando quindi prima il rosso e poi il nero.  Non solo: ora bisogna collegare anche i due poli dell’UPS, in modo nuovamente opposto, prima nero, dopo rosso, per evitare, diversamente, eventuali possibili scintille. L’operazione è terminata, non resta che richiudere il pannello di copertura, fissando di nuovo lentamente le viti, e collegando per almeno 6 ore l’UPS alla corrente elettrica, per caricarlo in maniera adeguata.
Attenzione: per alcuni gruppi, la batteria è integrata e, quindi, non sostituibile, con una durata variabile dai 5 ai 10 anni. Prendetene nota al momento dell’acquisto!

Come cambiare la batteria ad un Gruppo di continuità APC?

La batteria va cambiata solo e soltanto quando l’UPS lo segnala. Il cambio di batteria può essere effettuato in alcuni casi anche a caldo senza scollegare l’unità. Nel libretto delle istruzioni viene segnalato dettagliatamente come fare. Per acquistare una batteria, è necessario prendere nota del modello e confrontarlo tra le batterie UPS quelle disponibili qui.

Quanto dura un UPS APC?

Nel caso di un UPS APC io li utilizzo da più di 10 anni, sono sempre connessi alla rete elettrica e mi hanno protetto perfettamente da sovratensioni, sovracorrenti e blackout. In 10 anni ho cambiato la batteria solo una volta dopo circa 6 anni.
Il gruppo di continuità emette un Bip, cosa vuol dire?
A seconda della lunghezza del Bip e della durata può voler dire qualcosa. Solitamente un segnale acustico alternato e prolungato può voler significare che la batteria è da sostituire. Se il segnale acustico è continuo (beep continuo) vuol dire che è in sovraccarico (overload) è necessario rimuovere qualche dispositivo connesso all’UPS.

È possibile collegare contemporaneamente diversi piccoli elettrodomestici ad un unico UPS mediante una ciabatta?

La risposta è sì, ma esige una specifica. Mi spiego: una ciabatta che consenta multiple protezioni dalle sovracorrenti e, dunque, difenda l’elettronica di casa da sbalzi di tensione o blackout, non deve essere di tipo semplice, ma surge arrest, come questa, per esempio:

APC Essential SurgeArrest 5 (1 PLC...*prezzi indicativi
  • Multipresa
  • 5 prese schuko
  • Con tasto di sicurezza


Questo tipo di ciabatta è in grado, oltre che di tenere attivo un unico UPS per più devices, di garantire sia la tutela delle linee dati (ethernet, coassiali e telefoniche) contro i danni degli sbalzi di tensione, sia la protezione delle linee di alimentazione.
Ricordatevi assolutamente di non inserire mai la spina di una ciabatta surge arrest in un’altra multipresa, ma direttamente a una presa a 3 cavi con messa a terra.

Quanto dura l’autonomia di una batteria UPS, in caso di blackout?

Non esiste una risposta unica per questa domanda, in quanto la qualità di una batteria per UPS, da cui dipende la sua autonomia, deriva da diversi fattori, come:
Temperatura di lavoro
Numero di cicli di carica o scarica che ha già subito nel tempo
Modalità di ricarica
Età e qualità della batteria
Qualità dell’alimentazione elettrica

Fatta questa premessa, capite che può essere fondamentale porre attenzione ai valori dichiarati, di volta in volta, sull’etichetta e nel manuale dal produttore, anche perché l’autonomia è direttamente proporzionale alla capacità della batteria montata nell’UPS specifico, caratteristica, peraltro, che incide parecchio sul costo finale.
Ad esempio, per il modello che vi ho segnalato prima, ideale per il gaming, l’autonomia è di circa 20 minuti.

Lascia un commento