Home » Casa e Ufficio » Utilizzare un localizzatore GPS per la propria Auto e non solo

Utilizzare un localizzatore GPS per la propria Auto e non solo

By

Localizzare la propria auto con un GPS Tracker

Che tu voglia controllare gli spostamenti o i movimenti di qualcuno come ad esempio i tuoi figli oppure vuoi tenere sotto controllo la tua auto, moto o scooter, ciò che mette a disposizione la tecnologia oggi per questo scopo è un GPS Tracker.

Con un localizzatore satellitare GPS siamo in grado di controllare gli spostamenti sia di oggetti che di persone (purtroppo questa tecnologia viene utilizzata anche da professionisti e investigatori privati per spiare gli spostamenti ed i movimenti di fidanzate/fidanzati moglie/marito, e ricordo si tratta di una violazione della privacy). Infatti è molto più semplice spiare gli spostamenti o la posizione di una persona attraverso la sua auto che spiare la posizione tramite cellulare per capire gli spostamenti effettuati.

Esempi di utilizzo

Il GPS ha tante e importanti applicazioni pratiche e utili per gli automobilisti e non solo (ho parlato dell’utilizzo anche per tracciare animali domestici e da caccia). Le applicazioni in campo automotive, sfruttano il segnale GPS dei dispositivi montati sui veicoli per fornire dati come velocità e posizione in tempo reale. Questo tipo di servizio si è reso utile in diversi settori. L’applicazione del GPS in ambito assicurativo è usato ad esempio oggi da molte compagnie che propongono sconti anche sostanziali se installate a bordo della vostra auto un tracciatore GPS fornito dalla compagnia stessa.

Questo dispositivo è molto utile per la compagnia ma anche per l’assicurato. Diventa infatti più semplice per i periti ricostruire la dinamica di un incidente con un risparmio di tempi e risorse. Per l’assicurato invece in caso di furto un localizzatore GPS può permettergli di ritrovare l’auto.

Uno dei problemi più diffusi dei tracciatori GPS forniti dalle più comuni assicurazioni auto è che sono montati quasi sempre negli stessi alloggi (sotto il parabrezza, cofano anteriore), quindi sono abbastanza semplici da individuare e da neutralizzare ad esempio scollegandolo dalla batteria.

Utilizzando un GPS Tracker aggiuntivo nella nostra auto, ci permette di avere maggiore sicurezza su dove si trova la nostra auto, perchè appunto è dotato di una batteria in grado di fornire autonomia per diversi mesi, come quella di un potente Power Bank.

Alcuni vantaggi:

  • Antifurto GPS per conoscere in tempo reale la posizione dell’auto. Se si dispone già di un antifurto in comodato d’uso con la propria assicurazione è utile utilizzarne uno alternativo con SIM per prevenire fenomeni di oscuramento del segnale GPS tramite GPS jamming.
  • Trovare l’auto tramite App nel parcheggio del centro commerciale oppure durante un’escursione all’aperto.
  • Capire se vostro figlio rispetta i limiti di velocità;
  • Tracciare in tempo reale il vostro parco auto o gli automezzi di casa;
  • In ambito aziendale può essere un modo per controllare la flotta di auto o di furgoni;
  • Tracciare la posizione di un pacco, valigia o container;
  • Tracciare o individuare la posizione della propria bicicletta.

Come funziona un localizzatore GPS

Come funziona un GPS Tracker

Il Sistema di Posizionamento Globale più comunemente GPS, è un sistema di radio navigazione su scala mondiale formato da una costellazione di 34 satelliti. Questa tecnologia è stato progettata dal Dipartimento della Difesa statunitense per scopi prettamente militari ma nel corso del tempo questo sistema ha conosciuto ben presto una larga diffusione in campo civile fino ad arrivare al comune utilizzo. Il funzionamento sembra complesso ma in realtà è abbastanza semplice. il GPS Tracker, è in grado di leggere contemporaneamente 4 segnali radio provenienti dai satelliti più vicini in orbita. Grazie a questi segnali ed al tempo impiegato da questi segnali a percorrere lo spazio, il GPS è in grado di determinare la posizione esatta con un dettaglio di 10-20 metri. Il GPS Tracker, grazie ad una memoria interna, tiene traccia di tutti gli spostamenti, e grazie ad una potente batteria integrata è in grado di garantire una autonomia di diversi mesi.

Alcuni localizzatori satellitari a batteria sono dotati inoltre di potenti magneti che permettono di essere installati anche fuori dall’auto e in pochi secondi tramite calamite. In questo modo potrete conoscere gli spostamenti dell’auto che vorrete controllare senza posizionare alcun dispositivo al suo interno.

GPS Tracker per auto con e senza SIM

I migliori GPS Tracker utilizzano una SIM (MicroSIM o NanoSim) che permette di inviare in tempo reale la posizione dell’auto, moto, camper, barca o qualsiasi altro oggetto in grado di contenerlo durante il trasporto. Oltre all’invio della posizione in tempo reale è in grado di inviare notifiche ed allarmi di spostamento tramite app da installare sullo smartphone o tramite messaggio SMS.

Mentre i localizzatori GPS senza SIM, non sono in grado di inviare la posizione in tempo reale ma si limitano a memorizzare e registrare il percorso della posizione.

Caratteristiche principali

Prima di acquistare un rilevatore della posizione GPS è fondamentale conoscere tutte le caratteristiche che questi apparecchi sono in grado di offrire, ed in base a queste cercare quella più adatta ai nostri scopi. Vediamo quali sono:

  • SIM dati: fondamentale per conoscere in tempo reale la posizione dell’oggetto su cui abbiamo installato il dispositivo GPS. Senza la presenza di una SIM non saremo in grado di controllare in tempo reale la posizione, ma di conoscerla solo dopo aver scaricato i dati su PC o Smartphone. L’utilizzo di una SIM inoltre aiuta a calcolare con più velocità la posizione GPS grazie all’utilizzo dell’A-GPS (GPS Assistito). Risulta molto utile qualora vengono utilizzati disturbatori del segnale GPS jamming in caso di furto, perchè in questo modo la posizione verrà rilevata proprio dalla SIM tramite triangolazione GSM.
  • Batteria: questa caratteristica è fondamentale se dobbiamo utilizzare il GPS Tracker per monitorare gli spostamenti di un veicolo per diversi giorni. Ad esempio, se il localizzatore GPS dispone di una buona batteria da 10.000mAh potremo monitorare gli spostamenti anche per diversi mesi.
  • Accensione/Spegnimento auto: Alcuni localizzatori GPS, se montati nel vano motore possono essere configurati in modo tale da interrompere l’alimentazione del motore tramite un comando a distanza. Per questo tipo di GPS Tracker se non siete esperti è consigliato rivolgersi ad un professionista.
  • Allarme superamento velocità: Un GPS Tracker è in grado di rilevare anche la velocità di spostamento ed è quindi possibile impostare un limite che se superato vi permetterà di ricevere un avviso sul vostro Smartphone.
  • Geo-fencing: con questa caratteristica sarà possibile attivare una sorta di recinto virtuale che se valicato, il GPS Tracker invierà una notifica di avvenuto varcamento.
  • Shock Allarm: se dotato di sensore di movimento, il localizzatore GPS potrà segnalarvi o tenere traccia di eventuali urti o movimenti.
  • Grado di protezione IP: in base al tipo di protezione es. IP65 il vostro localizzatore GPS sarà protetto da polvere e schizzi d’acqua. Molto utile quando si installa un localizzatore all’esterno per proteggerlo dalle intemperie.
  • Magnete: I migliori localizzatori GPS sono dotati di potenti calamite per essere agganciati saldamente a superfici in metallo.

Come utilizzare un GPS Tracker

Per iniziare a utilizzare un localizzatore GPS sulla vostra auto o oggetto di cui volete controllare la posizione in tempo reale, è necessario inserire una SIM card che sia abilitata alla ricezione e trasmissione del traffico voce o dati. Con lo smartphone si invia un normale messaggio di testo al numero della sim card la quale si attiva per abbinare il dispositivo. Da quel momento in poi comincerete ad ricevere al posizione in tempo reale del dispositivo. I dati che vengono inviati dal GPS Tracker sono visualizzati direttamente sullo smartphone tramite un app dedicata la quale vi farà vedere lo spostamento dell’auto su una mappa simile o su Google Maps.

I migliori GPS Tracker

Vediamo ora quali sono i migliori modelli di Localizzatori GPS presenti sul mercato, e quali sono più indicati ed affidabili:

GPS Tracker portatile lunga autonomia

Uno dei GPS portatili che grazie alla batteria integrata di 10.000mAh è in grado di avere una autonomia dichiarata di 150 giorni. Dotato di SIM per l’invio dei dati in tempo reale.

Offerta
GPS Tracker,150 Giorni in Standby...*prezzi indicativi
  • 【Posizionamento in tempo reale ed...
  • 【Recinzione elettronica】 Imposta...
  • 【Cronologia del percorso】 È possibile...

Pro:

  • buona robustezza;
  • batteria lunga durata;
  • calamita molto potente;
  • consumo di pochi MB al mese.

Contro:

  • nulla in particolare.

Mini Localizzatore GPS

Tra i più piccoli GPS Tracker ha una autonomia che va dai 2 ai 5 giorni (in base all’utilizzo che se ne fa), dimensioni estremamente ridotte 40x38x15mm e peso piuma: 25 grammi.

TKR1 Evo Pro mini GPS TRACKER LOCALIZZATORE*prezzi indicativi
  • CONSIGLIAMO L’ACQUISTO DI QUESTO...
  • NECESSITA DI UNA Micro-SIM GSM abilitata per...
  • Modulo GPS all'avanguardia, sensibile,...

Pro:

  • Tascabile e facilmente occultabile;
  • Monitoraggio in tempo reale con SMS e Google Maps.

Contro:

  • Autonomia ridotta a causa delle dimensioni.

GPS Tracker senza batteria

Questo localizzatore GPS va collegato direttamente alla batteria 12volt del veicolo, con un singolo account è possibile utilizzare più tracker contemporaneamente.

Likorlove Tracker GPS per Auto, Dispositivo...*prezzi indicativi
  • Tracciamento in tempo reale. Il localizzatore...
  • Sistema AGPS e GPS: utilizzare il sistema di...
  • Anti-theif: è possibile impostare la...

Pro:

  • Autonomia illimitata;

Contro:

  • può essere occultato solo nei pressi della batteria del veicolo.

Lascia un commento