Come migliorare il segnale wifi di casa

Ti è mai capitato di aprire un video su YouTube e di vedere un fastidioso cerchietto che gira in continuazione? Probabilmente si, dato che il problema del “buffering” durante le sessioni di streaming video è molto diffuso. A me capita spesso perché purtroppo la velocità della mia linea ADSL è ai limiti della decenza accettabile nel 2019. Tuttavia, se hai una linea Internet veloce (nel corso dell’articolo ti mostrerò come verificare velocemente la velocità della tua linea)  ma se occasionalmente hai problemi di rallentamenti, di disconnessioni casuali potresti dover cercare la soluzione altrove, perché potrebbe essere un problema legato al Wifi.

Mi è capitato in passato di aver problemi alla linea Internet, di chiamare l’assistenza e di ricevere come suggerimento quello di chiudere il Wifi e di navigare con il classico cavetto Ethernet. Credo che al giorno d’oggi una soluzione del genere da parte di un tecnico sia improponibile dato che ormai si usa la connessione Wifi più sul proprio smartphone/tablet che sul vecchio PC desktop. Per cui l’unica soluzione possibile è quella di cercare di migliorare il segnale Wifi. Ora ti mostrerò alcuni passaggi da seguire per capire se il problema è legato alla tua linea Internet (ossia la velocità che ti garantisce il tuo provider) o se è dovuto alle difficoltà del tuo modem/router nel coprire la tua abitazione via wireless.

Controlla la velocità della tua linea ADSL/Fibra con uno speed test

Risultato del mio test di velocità della linea ADSL eseguito tramite connessione Wi-Fi

Un metodo veloce per capire se il problema è legato al tuo operatore telefonico o se al produttore del tuo modem è quello di fare uno speed test (Puoi farlo con Speedtest.net). Il mio consiglio è quello di farne più di uno e in diverse condizioni:

  1. speed test con PC collegato via LAN (con cavo Ethernet) e Wifi disattivato
  2. speed test con PC collegato via wireless
  3. speed test con smartphone collegato via wireless ad un metro dal modem/router
  4. speed test con smartphone collegato via wireless nel punto più lontano  della tua abitazione rispetto alla locazione del modem/router

Dopo aver fatto questi test potrai subito fare delle riflessioni: se dopo lo speed test (condizione 1) hai una connessione veloce e stabile mentre dopo gli altri tre speed test noti un calo della velocità e della stabilità della tua connessione, è molto probabile che il tuo modem/router non sia in grado di coprire adeguatamente la tua abitazione o semplicemente non sia configurato nel modo giusto.

A questo punto prima di ricorrere all’acquisto di strumenti in grado di migliorare il segnale Wifi di casa (più avanti ti mostrerò quali sono), prenditi qualche minuto per fare qualche test sul tuo modem/router.

Ogni modem/router ha un proprio pannello di controllo. Alcuni produttori (come Netgear e Asus) utilizzano un’interfaccia web richiamabile inserendo un normale indirizzo web (URL) che può essere 192.168.0.1 o 192.168.1.1 ma nel caso tu non abbia mai aperto il pannello di controllo del tuo modem dovrai far riferimento al manuale delle istruzioni cartaceo oppure online (se non lo trovi cerca il modello del modem + manuale).

Mentre la procedura per avviare il pannello di controllo del modem/router può variare da un dispositivo all’altro, generalmente tutti i modem, anche quelli più economici, ti permettono di accedere ad un menu dedicato alle impostazioni del Wifi.

A quel punto puoi cercare di modificare qualche parametro per verificare se la stabilità della tua connessione Wifi sia un problema di configurazione.

– Abilita la banda a 5.0 GHz

Innanzitutto, se il tuo modem è in grado di supportarlo, abilita l’utilizzo della rete Wifi 2.4 GHz e anche quello della rete 5.0 GHz. Tecnicamente il Wifi a 2.4 Ghz dovrebbe propagarsi con una maggiore efficienza riuscendo a superare gli ostacoli (muri, ecc,) ma la rete a 5 GHz risolve eventuali problemi di interferenza per cui è molto utile nel caso in cui tu ti trovassi in una zona dove esistono molti AP (access point) a 2,4 GHz. Inoltre la rete a 5 GHz permette di sfruttare tutta la velocità della linea ADSL. Certo, se anche tu come me ti ritrovi ad avere una classica ADSL a 7 Mbps, non vedrai miglioramenti tangibili. Ma nel caso tu fossi così fortunato da essere coperto dalla Fibra a 100/200 Mbps potresti notare un notevole balzo della velocità di download e upload della tua linea Internet.

– Cambia il canale Wifi

Non noti miglioramenti? Hai ancora una possibilità: prova a cambiare il canale del tuo Wifi. Fondamentalmente ogni modem/router gestisce in modo automatico questo aspetto, ma in linea di massima possono esserci varie situazioni anomale: molti access point a 2,4 GHz nelle vicinanze, molti dispositivi collegati, ecc. per cui puoi decidere di impostare la modalità manuale per la ricerca del canale Wifi migliore nella tua situazione. Tieni presente che il Wifi a 2.4 GHz supporta 13 canali di cui molti sovrapponibili mentre il Wifi a 5.0 GHz supporta circa una ventina di canali che non si sovrappongono l’uno con l’altro. Non è un’operazione molto semplice, ma puoi farti aiutare da una delle tante applicazioni “Wifi analyzer” che troverai sul Play Store che ti permetteranno di capire quale possa essere il canale migliore per le tue esigenze.

– Cambia modem/router o compra un Wifi extender

La velocità della linea Internet fornita dal tuo provider è buona, la copertura Wifi in alcuni punti della casa è ottimale mentre in altri diventa impossibile navigare. Cambiare le impostazioni della banda e dei canali non ha dato grandi segnali di miglioramento. Cosa resta da fare? Hai due soluzioni: puoi decidere di acquistare un nuovo modem/router che ti permetta di coprire tutti i punti della casa, oppure puoi comprare uno strumento chiamato wifi extender. Ne trovi diversi su Amazon a prezzi irrisori, intorno ai 50 euro o anche meno. Molti di questi sono compatibili universalmente con tutti i modem/router in commercio e ti permetteranno di aumentare la copertura del Wifi a livello di metri quadri e/o di evitare le interferenze dovute a troppi dispositivi collegati allo stesso access point.

Quelli che abbiamo esaminato sono alcuni metodi per migliorare il segnale Wifi di casa. Ma a volte una soluzione ce la offrono gli stessi ISP: sempre più provider stanno regalando enormi quantità di GB disponibili in mobilità nelle loro offerte e promozioni. E in alcune zone, la velocità del 4G è di gran lunga migliore di quella della linea ADSL per cui a volte utilizzare l’hotspot Wifi è una soluzione da tenere in considerazione.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Altri articoli da vedere

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *